Tecnologia

Smartphone bitcoin: SikurPhone per milionari di criptovalute

Per chi ha accumulato una fortuna in criptovalute, probabilmente non tiene tutto (o nulla) sul telefono cellulare. Ecco perché una compagnia chiamata Sikur ha pensato proprio a questo, ha lanciato uno smartphone orientato alla sicurezza chiamato SikurPhone, caratteristica principale è mantenere la crittografia sul telefono, senza doversi preoccupare di perdere nessun dato criptovaluta.

È risaputo che nella comunità di criptovaluta l’archiviazione di Bitcoin su un dispositivo mobile è una cattiva idea. Sofisticati hacker hanno escogitato metodi sempre più elaborati per compromettere la sicurezza dei telefoni cellulari e, una volta all’interno, non è una sfida per loro esportare chiavi private e svuotare i portafogli. I cervelli dietro SikurPhone credono di aver creato un dispositivo abbastanza sicuro da rendere queste preoccupazioni una cosa del passato, comunque.

La società brasiliana Sikur ha svelato un telefono con un portafoglio integrato di criptovalute al Mobile World Congress di Barcellona. Il SikurPhone è il successore del GranitePhone di Sikur, lanciato due anni fa in fiera. Offre la stessa presunta “sicurezza impenetrabile”, ma con un’interfaccia aggiornata e la possibilità di archiviare in modo continuo i cryptos sul cloud sicuro di Sikur.

sikurphone-bitcoin-smartphone

Leggi anche: Trading Bitcoin: tecnologia SegWit cos’è e a cosa serve

Caratteristiche del dispositivo

Il dispositivo è stato progettato pensando alla sicurezza. Conosciuto come SikurPhone, è dotato di un portafoglio di valuta digitale incorporato e di varie funzioni per aumentare la sua sicurezza in un’epoca di crescente sofisticazione degli hacker.

“La memorizzazione sicura delle informazioni sui nostri dispositivi è uno dei nostri punti di forza”, ha dichiarato Sikur SEO Cristiano Iop in una nota. “Siamo riusciti con la sicurezza del browser e della messaggistica, quindi abbiamo chiesto, perché non farlo con criptovaluta?”

Sikur afferma che il suo telefono completamente crittografato è a “prova di hacking”, il che sembra che stia solo chiedendo a tutti gli hacker di dimostrare che è sbagliato. Sikur ha sfidato la società di taglie HackerOne per testare l’impenetrabilità del telefono per un periodo di due mesi. Dopo aver sottoposto il SikurPhone a test rigorosi, HackerOne ha dichiarato a Sikur che non era riuscito a infrangere la sicurezza del dispositivo.

Il telefono stesso è basato su una versione personalizzata di Android versione 7.0, una versione altamente modificata basata su una semplice dashboard che offre, chiamate, messaggi, archiviazione di documenti e alcune altre utili funzionalità. Tuttavia, SikurPhone non è progettato per l’utente medio. Nonostante sia un dispositivo Android, non ha accesso al Play Store e non esegue applicazioni che non sono state pre-approvate da Sikur. Oppure si può sempre accedere a servizi come Facebook, Twitter e Instagram attraverso il browser web sicuro.

SikurPhone sicurezza contro il crimine

Certo un telefono come questo non è adatto a tutti. Ha un aspetto essenziale e professionale che dovrebbe interessare il mercato di riferimento degli utenti aziendali e governativi. La maggior parte dei telefoni Sikur viene venduta ad aziende e governi, sebbene la società ritenga che la criptovaluta potrebbe avere più appeal per il consumatore e che ci sia un sacco di potenziale per i singoli utenti. 

Un telefono sicuro come questo potrebbe anche attrarre un pubblico più nefando di acquirenti di telefoni che vogliono utilizzare il fatto che nel software non c’è “nessuna backdoor”. Il direttore esecutivo di Sikur, Alexandre Vasconcelos, ha detto a CNET in un briefing che la compagnia ha fatto uno sforzo concertato per non vendere i suoi telefoni ai criminali. Egli taglierà i clienti dall’utilizzare i suoi servizi se riceve indizi di comportamento criminale e collabora con le autorità per quanto riguarda le indagini penali, ha affermato. “Vogliamo proteggere i beni delle persone, ma non siamo disposti a proteggere i criminali”.

Caratteristiche tecniche

Come ci si potrebbe aspettare da un telefono orientato alla sicurezza, il design del dispositivo da 5,5 pollici è del tutto generico e discreto. Quando si tratta delle specifiche tecniche del telefono, non c’è niente di particolarmente impressionante in mostra. In termini di specifiche del dispositivo, è improbabile che colpisca coloro che sono abituati ai telefoni cellulari di fascia più alta.

All’interno c’è un processore MediaTek, una batteria da 2.800 mAh, 4GB di RAM e 64GB di spazio di archiviazione. C’è una fotocamera da 13 megapixel sul retro e una fotocamera da 5 megapixel sul davanti, ma c’è da dire che: nessuno compra un telefono criptovaluta a causa della qualità della fotocamera. Il telefono è disponibile per il preordine ora, sul sito Web di Sikur per $ 799. Ma la consegna delle prime unità non è prevista fino ad agosto. La società accetta pagamenti tramite BitPay e PayPal.

Certamente la maggior parte degli utenti non lo userà nemmeno come dispositivo principale. Ma piuttosto come portafoglio hardware per la memorizzazione sicura della criptovaluta. Il Chief Operating Officer di Sikur, Alexandre Vascncelos, ha parlato con un giornalista di Mashable al Mobile World Congress di Barcellona sulle caratteristiche di sicurezza avanzate del dispositivo: “Se perdi il telefono, possiamo cancellarlo da remoto per te. Puoi averne uno nuovo, accedere e i tuoi fondi saranno al sicuro, poiché le tue chiavi private sono archiviate nel nostro cloud”.

Leggi anche: Mining Bitcoin: l’azienda cinese Bitmain guadagna 4 miliardi di dollari