Lifestyle

Trading Bitcoin: tecnologia SegWit cos'è e a cosa serve

Due degli exchange criptovalute più grandi al mondo, Coinbase e Bitfinex, hanno annunciato che stanno aggiungendo i protocolli Segregated Witness (SegWit) alle loro piattaforme per il trading Bitcoin (BTC). Le due borse dicono che il protocollo SegWit potrebbe abbassare le commissioni di transazione e potrebbe accellerare il processo di negoziazione nelle loro reti Bitcoin. 

I cambiamenti più evidenti possono essere visti a breve termine poiché SegWit aumenterà l’efficienza durante la transazione. In che modo le più grandi borse ed exchange criptovalute al mondo trarranno vantaggio dal nuovo protocollo SegWit e  come influenzerà il trading di Bitcoin da parte degli investitori?

Coinbase exchange criptovalute basata a Hong Kong è la piattaforma di trading più popolare al mondo per comprare e vendere Bitcoin, Ethereum e Litecoin. Custodisce la maggior parte delle criptovalute nello storage offline sicuro, mentre le valute digitali memorizzate nei suoi server sono coperte da una polizza assicurativa.

Bitfinex, con sede a San Francisco, è la piattaforma di trading di criptovalute più grande e avanzata al mondo. Presenta una serie di criptovalute come Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Ripple, Ethereum Classic, Bitcoin Cash, IOTA, OmiseGO e altro ancora. Bitfinex offre una suite di tipi di ordini per dare ai trader gli strumenti di cui hanno bisogno per ogni scenario come Limite, Mercato, Stop, Solo Post, Ordine Nascosto, One Cancels Other, Trailing Stop e altro.

segwit-trading-bitcoin

Leggi anche: Mining Bitcoin: l’azienda cinese Bitmain guadagna 4 miliardi di dollari

Ma cos’è Segregated Witness (SegWit)

SegWit è il processo attraverso il quale gli exchange criptovalute Bitcoin possono aumentare il limite di dimensioni dei blocchi. È fatto rimuovendo i dati delle firme dalle transazioni Bitcoin. Quando alcune parti di una transazione vengono rimosse, si libera la capacità della blockchain di aggiungere più transazioni. 

Generalmente, i blocchi vengono generati ogni 10 minuti e ogni blocco occupa 1 megabyte (MB) di spazio. A causa di ciò, solo poche transazioni possono essere aggiunte a un blocco. La blockchain Bitcoin può elaborare solo tra 5 e 7 transazioni al secondo. Il processo di generazione di un nuovo blocco richiede tempo e aumenta i tempi di transazione e rallenta la velocità della transazione. 

In che modo SegWit può aiutare a ridurre le spese di transazione e aumentare la velocità? Rimuove la firma digitale dai dati della transazione. La firma digitale occupa il 65% dello spazio in una determinata transazione. Rimuove la firma dai dati di input e la posiziona verso la fine di una transazione. Ciò consente di aumentare le dimensioni del blocco da 1 MB a poco meno di 4 MB. Così Coinbase e Bitfinex hanno deciso di implementare SegWit nella loro piattaforma di trading Bitcoin. Ciò li aiuterebbe a ridurre le spese di prelievo di BTC di circa il 15-20% e a migliorare i tempi di elaborazione sulle transazioni attraverso la rete Bitcoin. 

Coinbase e Bitfinex hanno ricevuto reclami dai propri utenti della piattaforma per quanto riguarda l’inefficienza e gli alti costi di transazione. Con l’implementazione SegWit, possono rendere le transazioni più rapide eliminando parte del lavoro dalla rete principale. Questi exchange criptovaluta immagazzinano miliardi di dollari dei suoi utenti sotto forma di Bitcoin, quindi la sicurezza e la stabilità delle piattaforme sono di grande preoccupazione. 

Con l’ultimo aggiornamento, possono ridurre le dimensioni delle transazioni e migliorare la capacità complessiva delle transazioni delle loro reti Bitcoin. Bitfinex facilita il 38% di tutto il volume degli scambi di dollari-bitcoin negli Stati Uniti. Bitfinex ha annunciato di aver già implementato SegWit nella sua rete di trading Bitcoin. Coinbase permette il 17% di tutto il volume di scambi di bitcoin in dollari USA. Coinbase sta lavorando al processo di implementazione SegWit. La prima fase è già stata avviata il 20 febbraio 2018 e dovrebbe essere completamente disponibile in questa settimana (ossia il 28 febbraio o il 1 ° marzo 2018). 

L’adozione di Segwit è attualmente solo dell’11% circa, quindi sembra che ci sia ancora molta strada da fare prima che questa tecnologia si avvicini all’adozione universale. Dopo una rapida crescita a fine 2017, il prezzo del Bitcoin ha iniziato a calare nel gennaio 2018. A causa del calo dei prezzi, le commissioni sui Bitcoin rimarranno probabilmente un argomento molto chiacchierato per tutto il 2018. L’elevato costo di transazione di Bitcoin ha costretto gli investitori e gli operatori a guardare a Bitcoin Cash o altri altcoin. 

Una nota a margine: Segwit non ha niente a che vedere con Segwit2x (tentativo di raddoppiare la dimensione dei blocchi , praticamente mai nato in quanto bocciato dalla Comunità lo scorso Novembre 2017).

segwit-trading-bitcoin

Leggi anche: Valore Bitcoin: quante volte ha registrato il crollo

Commissioni più basse per le transazioni di Bitcoin?

le commissioni Bitcoin e i tempi di transazione sono ancora più alti rispetto ad altre criptovalute. La commissione di transazione media per Bitcoin il 30 dicembre 2017 era di $ 16,04. C’è stato un tempo in cui c’erano più di $ 30 al giorno. Con un interesse senza precedenti in Bitcoin, la sua rete si è congestionata e ciò ha comportato una minore velocità e tariffe più elevate. La più lenta velocità e costi più elevati della blockchain di Bitcoin possono essere un problema ora, ma ha una soluzione. 

Oltre a SegWit e al duro biforcarsi, c’è una nuova tecnologia in grado di risolvere questo problema. La rete Lightning aiuterà gli scambi di criptovaluta a inviare transazioni multiple da e verso la blockchainQuesta rete funzionerà come un secondo livello in cima alla rete di contabilità generale esistente. Consentirà pagamenti istantanei, aumenterà la scalabilità, ridurrà i costi e renderà possibili scambi atomici cross-blockchain.

SegWit sarà una nuova frontiera del trading?

 I punti chiave contro SegWit possono essere divisi approssimativamente in tre gruppi: tecnico, politico e ideologico. Alcuni hanno sostenuto che SegWit, nel suo stato attuale, non sarà in grado di risolvere i problemi che promette di risolvere. Uno degli argomenti principali qui è che l’aumento delle dimensioni del blocco proposto dall’aggiornamento non è sufficiente per soddisfare le crescenti esigenze della base utenti di Bitcoin. La maggior parte degli esperti sembra concordare sull’elevata competenza tecnica degli autori di SegWit, nonché sulla solidità della tecnologia stessa. Tuttavia, è quasi impossibile per una persona che non è un programmatore valutare l’autenticità degli argomenti proposti da entrambe le parti.

Anche un aspetto politico complica le cose. che ciò crea un conflitto di interessi , poiché gli sviluppatori sono incentivati a ostacolare i tentativi di aumentare le dimensioni dei blocchi, al fine di aumentare artificialmente la domanda di soluzioni di sidechain, come la rete Lightning. Non esiste una prova definitiva per questa affermazione, ma gran parte della comunità ha ancora scelto di crederci e si oppone a SegWit come risultato.

L’argomento ideologico principale, messo a confronto con l’aggiornamento, è che non fornisce scalabilità pur mantenendo un grado sufficiente di decentralizzazione della rete Bitcoin. Come è stato detto in precedenza, SegWit risolve i problemi a lungo termine con la capacità di transazione insufficiente di Bitcoin solo nella misura in cui consente l’implementazione di soluzioni sidechain di secondo livello, come la rete Lightning.

Chi supporta SegWit allora? Una vasta gamma di individui e aziende ha approvato SegWit. Oltre 100 delle aziende più importanti del settore sono note per aver pianificato, lavorato o implementato il supporto per SegWit nelle loro attività. 

Leggi anche: Come la tecnologia blockchain può cambiare il mondo della finanza