Lifestyle

Socks for Africa, il progetto umanitario di Via Calzabigi

Quando il mondo del fashion supporta quello dell’indigenza nascono progetti meravigliosi. Guardare lontano significa affrontare la sfida di aiutare anche chi abita molto lontano da noi. Sembra impossibile, eppure oggi possiamo condurre le nostre vite facendo sì che piccoli gesti quotidiani diventino qualcosa di estremamente prezioso per chi ha bisogno.

Avreste mai pensato che una semplice abitudine come alzarsi la mattina e indossare i vostri calzini preferiti fosse in grado di aiutare i giovani di una comunità africana?

Non si tratta di un sogno, ma di una magnifica realtà realizzata dal progetto “Socks for Africa” di via Calzabigi!

L’idea di Via Calzabigi

É quello che hanno concretizzato in due fondatori: Alessandro Cirenei e Massimo Ferrara, rispettivamente Start-upper ed esperto di digital marketing, e stilista e designer di esperienza. Il loro marchio “Via Calzabigi” è funky, frizzante ed eccentrico al tempo stesso. Fin dalla sua nascita l’azienda livornese, che produce e distribuisce calzini unisex in tutto il mondo, ha pensato bene di devolvere parte del proprio business a chi è meno fortunato, supportando numerosi progetti umanitari. Come? Effettuando donazioni in favore di alcune cause gestite da Oxfam, una delle principali associazioni del settore.

Leggi anche: Scarpe innovative: ecco le calzature che cambiano quando decidi tu

Via Calzabigi il business della calzetteria 3Socks for Africa

L’ultimo progetto originale di Via Calzabigi si chiama Socks for Africa ed è stato pensato appositamente per aiutare la Onlus italiana di Mangwana.

Via Calzabigi non possiede solo una strategia di marketing non convenzionale, basata su uno storytelling estremamente innovativo, ma è capace di unire la soddisfazione di comprare un accessorio trendy con la consapevolezza di dare un aiuto concreto.

Per questo i calzini di Via Calzabigi hanno lanciato il progetto su Eppela, uno tra i principali portali di crowdfunding italiani. Come funziona? Basta collegarsi al sito: gli utenti sono attivamente chiamati a creare la collezione Socks for Africa, interamente ispirata al Madagascar. L’iniziativa prevede infatti il supporto di Mangwana, la Onlus situata proprio in Madagascar che supporta l’integrazione dei giovani nella comunità.

I mock-up dei calzini sono disponibili sul sito, realizzati sia nella versione gambaletto si nella versione corta, in taglia da uomo e da donna. Effettuando dei pre-ordini, si può finanziare la creazione della collezione. Via Calzabigi potrà in questo modo devolvere il 50% del ricavato a Mangwana, inviando un paio di calzini ai ragazzi che vivono nei freddi altopiani dell’isola Africana, dove fa molto freddo e proteggere i piedi è importante.

Il supporto però non si esaurisce con la creazione della collezione. I calzini “Socks for Africa” verranno infatti commercializzati in tutto il mondo, sia attraverso il potente canale e-commerce di Via Calzabigi e sia nelle boutique, attraverso il canale di distribuzione “retail” presente in tantissimi paesi.

Per ogni calzino venduto Via Calzabigi donerà 1 euro a Mangwana.

Gli utenti saranno coinvolti personalmente, tant’è che a testimonianza dell’avvenuta donazione, Mangwana stessa invierà a tutti i sottoscrittori del progetto una card digitale. Chi effettuerà dei pre-ordini più consistenti, riceverà anche stupendi poster che ritraggono i ragazzi Africani mentre indossano i calzini sul posto.

L’aspetto sociale dell’iniziativa parte quindi dai prototipi dei calzini che saranno parte della prossima collezione autunno/inverno 2019. I tagli dei contributi sono molto variabili e danno modo alle persone di acquistare un accessorio trendy con la consapevolezza di aver sostenuto un importante progetto umanitario.

Leggi anche: Il business di Via Calzabigi: tecnologia e tradizione che si fondono per un mix stravagante

Via Calzabigi il business della calzetteria 2Cos’è Enfants Creatif, il progetto di Mangwana

Mangwana è un’associazione di promozione sociale basata su principi di pace, democrazia e uguaglianza. Persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale in favore delle popolazioni africane e di altri Paesi in condizioni di sottosviluppo o in fase di sviluppo.

Il progetto Enfants Creatif, che beneficierà dei proventi dell’operazione “Socks for Africa”, riguarderà 150 giovani di età compresa fra i 12 ed i 20 anni, principalmente ragazze, nei poverissimi comuni di Fianarantsoa, Ranomafana e Befeta, in Madagascar.

Questi i principali obiettivi del progetto:

  1. miglioramento della qualità di vita dei beneficiari del progetto partendo dalla riduzione del fenomeno della malnutrizione
  2. riduzione del tasso di analfabetismo
  3. implementazione della formazione e della qualifica professionale dei giovani, soprattutto delle donne
  4. creazione di una cultura endogena volta alla difesa dei diritti fondamentali dell’uomo quali l’educazione, il lavoro, il supporto sanitario, la sanità alimentare, il mantenimento di usi e costumi tradizionali e la risoluzione pacifica dei conflitti
  5. valorizzazione dell’espressione e della creatività  dei ragazzi come specchio della realtà sociale.

I corsi e i worshop di “Enfants Creatif” riguarderanno sia l’alfabetizzazione e sia attività ludico-creative. Presso i centri polifunzionali messi a disposizione da Mangwana, verranno inoltre  implementati una pluralità di corsi professionali (agraria, informatica, sartoria, taglio e cucito, artigianato, montaggio audio e video) per mettere in grado i partecipanti di trovare impieghi presso altri soggetti oppure avviare cooperative autonome sostenute con lo strumento del microcredito.

La creazione di strumenti di microcredito sono parte integrante del progetto per poter fornire ai ragazzi le risorse economiche per avviare attività nuove, anche innovative.

In molti paesi poveri i ragazzi non hanno prospettive future e spesso intraprendono attività illegali, banditismo e prostituzione.

Enfants Creatif” è quindi un articolato progetto che ha la finalità di dare un futuro ai ragazzi per permettergli di poter modellare il proprio destino.

Comprare i calzini non sarà più un gesto come un altro, ma unirà il piacere di indossare un accessorio fashion alla soddisfazione di aver aiutato chi ha bisogno. 
Via Calzabigi il business della calzetteria 4