Interni

Sondaggi, le gaffe di Salvini su Palermo portano la Lega al minimo storico

Se c’era un modo per perdere ulteriormente consenso in un momento in cui i sondaggi non sorridevano già da tempo, Matteo Salvini sembra riuscito a trovarlo. In occasione del violentissimo nubifragio che si è abbattuto sulla città di Palermo, i tweet del leghista che mettevano nel mirino la gestione del sindaco Orlando accusandolo di essere “più interessato agli immigrati che ai palermitani” si sono trasformati nell’ennesimo, clamoroso autogol. Spingendo la Lega ancora più in basso.

Stando agli ultimi sondaggi politici elettorali Youtrend/AGI, infatti, la perdita di consenso del Capitano sarebbe arrivata al massimo, con la Lega addirittura al 25,4% dopo essere stata per tantissimi mesi sopra il 30. Un declino inesorabile iniziato il giorno dello strappo con i Cinque Stelle che mise fine all’esperienza di governo gialloverde, mossa mai digerita da molti sostenitori dell’ex ministro degli Interni, e proseguito nei mesi successivi, a ritmo di fake news, errori e bufale pubblicate in rete.
Non è un caso, allora, che a crescere siano gli altri due partiti del blocco di centrodestra, che cercano di intercettare umori differenti: Fratelli d’Italia punta ai sovranisti, Forza Italia alla parte più moderata dell’elettorato. Male, oltre a Salvini, anche Matteo Renzi: al momento il Rottamatore sarebbe al di sotto della soglia di sbarramento, di fatto scomparendo dallo scenario parlamentare se si dovesse andare a votare in tempi brevi.Dietro la Lega, come detto al 25,4%, c’è il Partito Democratico al 20,4%. Seguono il Movimento Cinque Stelle (16,0%), Fratelli d’Italia (15,1%), Forza Italia (7,2%), La Sinistra (3%), Italia Viva (2,9%), Azione (2,7%), +Europa (2,1%) e i Verdi (1,6%). In totale, la distanza tra lo schieramento di governo e l’opposizione si riduce ulteriormente: resta favorito il centrodestra, con una percentuale che però ora è intorno al 5%, in netto calo rispetto alle settimane precedenti. E con l’incognita Conte a minacciare ulteriori scossoni.

Di Battista a muso duro contro Salvini: “Sembri il geometra Calboni di Fantozzi”