Imprese

Startup settore energia, Illumia e Wylab lanciano la Call for ideas "You dream, we believe"

Si apre quest’oggi la call for ideas rivolta alle startup del settore energia, lanciata da due realtà smart dell’imprenditoria italiana: Illumia e Wylab. “You dream, we believe”, queste le parole scelte per spingere realtà emergenti e in cerca di affermazione a partecipare presentando la loro candidatura. In palio 2.000 euro per la startup vincitrice, tre mesi di incubazione in Wylab sotto la guida di esperti che seguiranno il processo di sviluppo passo a passo e infine un contratto di collaborazione con Illumia. Si tratta di una call rivolta in particolare a idee imprenditoriali in grado di offrire prodotti e servizi innovativi relativi a: Smart EnergyGreen EnergyData Analytics e Data Management. L’obiettivo del contest è promuovere l’innovazione e l’occupazione nel comparto energetico, individuando prodotti e servizi d’avanguardia in grado di rendere più smart, efficiente ed affidabile l’utilizzo dell’energia. Un’occasione importante dunque per coloro che sono alla ricerca di una spinta per emergere, in una realtà economica e imprenditoriale, quella italiana, in cui non è mai facile affermare il proprio business seppur altamente innovativo.

startup-errori-investimentiDue realtà di successo a caccia di talenti: Illumia e Wylab

La sfida è stata lanciata con entusiasmo da Wylab e Illumia, quest’ultima forte di un’esperienza pregressa proprio tra le startup, così come affermato anche dal presidente Marco Bernardi: “Conosciamo bene il mondo delle start up, noi stessi lo siamo stati e, per certi versi, cerchiamo di rimanere tali, come indica il nostro payoff START EVERYDAY. Veniamo da una tradizione famigliare che ci insegna che la prima innovazione è l’investimento sulle persone: lo abbiamo vissuto sulla nostra pelle quando mio padre, 2 anni fa, ha lasciato a noi figli le redini dell’azienda a soli 62 anni, intuendo l’evoluzione del mercato e la necessità di un approccio più vicino alle tecnologie della nostra generazione. L’iniziativa che lanciamo insieme agli amici di Wylab nasce dalla stessa intuizione.” Per quanto riguarda l’azienda, Illumia può essere definita come un Family business italiano in cui, oltre al presidente Marco Bernardi, trovano posto Matteo Bernardi, amministratore delegato, e Giulia Bernardi, responsabile delle risorse umane. Illumia opera da oltre 10 anni nella vendita di energia elettrica e gas su tutto il territorio nazionale, con 250 dipendenti, oltre 300 mila clienti, e nel primo semestre del 2017 un fatturato di oltre 440 milioni di euro e un EBIDTA pari a 8,1 milioni di euro. Illumia punta a raggiungere nel 2019 una soglia di 500 mila clienti grazie a un’offerta innovativa e coerente rispetto alle attese del mercato. Per quanto riguarda invece Wylab, si tratta del primo incubatore in Italia focalizzato sulle tecnologie applicate al mondo dello sport. Questa realtà offre un programma di incubazione dedicato alle start up attive nel settore dello sport in grado di aiutarle a sviluppare prodotti e servizi innovativi. All’interno dei suoi spazi è presente anche uno spazio di coworking per i giovani professionisti e le piccole imprese.

startup-innovativa-digitaleYou dream, we believe: come funziona, ecco i dettagli

Per tutte le startup interessate a partecipare alla Call for ideas You dream, we believe promossa da Illumia e Wylab, ecco alcuni dettagli importanti. Possono presentare la propria candidatura, dal 21 marzo fino al 15 aprile, sul sito youdreamwebelieve.it, tutte le startup con idee, prodotti e servizi innovativi relativi a: Smart EnergyGreen EnergyData Analytics e Data Management. I progetti migliori saranno protagonisti il 3 e 4 maggio del Pitch day, che si terrà presso la nuova sede di Illumia, al fine di offrire ai giovani startupper, attraverso seminari e workshop, l’opportunità di entrare a contatto con l’azienda. In palio per la start up vincitrice, selezionata da un comitato tecnico formato da Illumia e Wylab, un premio di 2.000 euro e un periodo di incubazione di 3 mesi in Wylab, inclusi servizi di tutorship, consulenza strategica (business development, business model, business plan), supporto allo sviluppo del business, al fund raising e nei rapporti con le banche. Al termine di questo periodo, la start up vincitrice sarà coinvolta in un progetto pilota all’interno di Illumia e avrà la possibilità di entrare a collaborare con la stessa società.
Leggi anche: Fare impresa: le migliori opportunità per avviare un’impresa innovativa