People

“Mi dimetto”. Caso Suarez, la rettrice dell’università per stranieri di Perugia lascia

La professoressa Giuliana Grego Bolli si è dimessa da rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia. La rettrice era infatti stata sospesa per otto mesi dall’esercizio del pubblico ufficio per l’indagine sull’esame del calciatore Luis Suarez. Nel dare la notizia, l’Ansa precisa che Grego Bolli ha comunicato la sua scelta al ministro Gaetano Manfredi: “È una decisione che ho preso da poche ore, con profondo rammarico e personale sofferenza, dopo due anni di gestione sfidante, ma anche proficua dell’Istituzione, che sono stata onorata di aver servito come rettore, dopo aver prima servito come docente devota e dedicata per oltre quaranta anni”, ha scritto.

Andrea Scanzi de Il Fatto Quotidiano, ai microfoni di 90° minuto, proprio ieri sera, 13 dicembre, ha parlato del caso Suarez: “Bisogna mettere la questione su due piani, quello etico e quello giuridico. Dal punto di vista etico, è scandaloso che un calciatore passi un esame dopo 20 minuti ed un povero Cristo debba studiare per mesi e mesi. Dal punto di vista giuridico, bisogna capire la responsabilità della Juve”.

Ha concluso Scanzi: “La società smentisce. In questo caso, il codice di giustizia sportiva è molto ampio, va dalla multa alla retrocessione. Credo che la Juve rischi solo una forte multa se colpevole”. Suarez al momento è in forza all’Atletico Madrid, dopo che in estate si era parlato proprio di un suo possibile trasferimento alla Juventus.

Ti potrebbe interessare anche: Gino Strada: “Siamo un Paese di superficiali: così non ne usciamo prima di 2-3 anni”