Tecnologia

Tecnologia: l’intelligenza artificiale e la robotica stanno aiutando l’industria dei trasporti merce

II trasporto merci si trasforma. Il settore della digitalizzazione, infatti, sta migliorando l’efficienza e il flusso dei prodotti dal ritiro alla consegna. Gli algoritmi, che ottimizzano il processo e permettono al mittente di risparmiare, consentono ai broker di merci automatici di applicare commissioni significativamente inferiori (5%–10%) rispetto ai broker tradizionali (15%–20%). Il futuro della logistica si basa su quattro elementi chiave: Sostenibilitàtecnologiapersone centralità del cliente. La digitalizzazione che sta alla base delle maggiori trasformazioni del settore, conferma la rilevanza strategica dell’innovazione all’interno del mondo logistico. I trend principali riguardano l’intelligenza artificiale e la robotica.

trasporti-merce-intelligenza-artificia

Le start-up saranno il fulcro di questa trasformazione perché indirizzano in modo mirato le aree di bisogno con soluzioni all’avanguardia. L’impennata dell’e-commerce negli ultimi anni, combinata con l’appetito dei consumatori per la consegna in giornata, ci ha portato ad un punto critico. Le società di consegna stanno facendo tutto il possibile per consegnare gli ordini ai clienti in modo sempre più rapido. Le soluzioni digitali all’avanguardia costringono quindi le società di consegna tradizionali a evolversi.  Oggi l’Intelligenza Artificiale (AI) è parte integrante delle nostre giornate, anche grazie ai progressi della tecnologia che la rendono sempre più accessibile. Il termine Intelligenza Artificiale è stato coniato nel 1956 da John McCarthy. L’argomento, da allora, ha suscitato grande interesse dando avvio a numerose ricerche e scoperte.

Leggi anche: Lavoro e robot: chi sono gli italiani che rischiano di più

Si tratta dell’insieme di studi e tecniche per creare macchine in grado di risolvere problemi e riprodurre attività tipiche dell’intelligenza umana, attraverso computer dotati di opportuni software. Ci sono molte ragioni che portano a pensare che questo sia il momento migliore per puntare sull’Intelligenza Artificiale anche nel settore della logistica, per il suo grande potere di ottimizzare l’attività e creare valore aggiunto. In particolare l’Intelligenza Artificiale può aiutare a gestire le informazioni di contatto, verificando che siano costantemente aggiornate e dettagliate. Il rischio di errori dispendiosi per le aziende si riduce notevolmente, e cresce la possibilità di tenere sotto controllo tutti gli aspetti legislativi, ottenendo risultati ottimali. DHL ha sviluppato uno strumento basato sull’apprendimento automatico per evitare ritardi nei tempi di trasporto delle merci: il modello di machine learning è in grado, infatti, di prevedere ritardi nella spedizione, identificando i fattori principali che li determinano, e aiutando i corrieri a pianificare metodologie di intervento mirato.

trasporti-merce-intelligenza-artificia

Leggi anche: L’Intelligenza Artificiale creerà tanti posti quanti ne cancellerà

L’AI consente agli operatori logistici di interagire con i sistemi informatici proprio come farebbero con un altro essere umano. La capacità di automatizzare input, memorizzare e recuperare informazioni tramite l’interazione vocale riduce tempo e complessità di quelle attività che richiederebbero l’inserimento manuale o la ricerca di informazioni. Cambia anche il rapporto tra fornitori di servizi logistici e clienti finali, perché l’AI può aiutare a personalizzare i punti di contatto fra le due parti, aumentando la fidelizzazione. Un’altra frontiera interessante è quella della logistica anticipata, che consiste nel fare previsioni su ciò che i clienti acquisteranno, accorciando ulteriormente i tempi di consegna. Si tende sempre più verso un paradigma proattivo e predittivoAllo stesso tempo si rende necessario sviluppare standard e regolamenti per garantire il continuo progresso dell’AI e ottenere i massimi benefici da essa.

DHL crede nel grande potenziale della tecnologia in ambito logistico ed è proprio questo il momento di cogliere le notevoli opportunità dell’Intelligenza Artificiale. Tuttavia si evidenzia una crescente consapevolezza sui reali benefici offerti della Digitalizzazione nei processi di Trasporto Merci e, più in generale, della Logistica. Ci sono tutti i presupposti per dare il via ad una vera e propria rivoluzione grazie al digitale e alle tecnologie emergenti. Anche la normativa sembra sempre più indirizzata alla definizione di unMercato Unico Digitale Europeo, con regole comuni a tutti i Paesi dell’UE e volte a stimolare la ripresa economica complessiva; una situazione nemmeno immaginabile pochi anni fa.

Leggi anche: Pentagono, investe $ 2 miliardi in intelligenza artificiale