People

Terremoto Albania, dall’Italia le pizze di Arjan per aiutare chi ha perso tutto

Se c’è una sola nota lieta nell’immensa tragedia che ha colpito l’Albania, è il constatare che comunque, nonostante l’odio che viene diffuso ogni giorno e su ogni mezzo, resta ancora vivo un forte senso di umanità che emerge nelle difficoltà. Ha commosso l’Italia intera il servizio offerto dai nostri Vigili del Fuoco e dalla Protezione Civile che sono subito partiti per andare ad aiutare. E oggi raccontiamo un’altra storia che ci riempie il cuore di gioia e ci rende orgogliosi e fieri del nostro Paese, della nostra gente. Arjan Nexha, di origini albanese ma da tempo residente in Italia, ha voluto annunciare la sua iniziativa a suon di pizze a favore delle popolazioni colpite dal terremoto in Albania. Cosa ha fatto?

Arjan infatti è un piazzaiolo, titolare della pizzeria Pizza Divina di Martina Franca, in Puglia, che, con i suoi collaboratori ,ha deciso di fare tutto il possibile per aiutare i suoi connazionali colpiti dalla tragedia, realizzando una raccolta fondi che ha coinvolto l’intera comunità. Per questa sera infatti il suo locale effettuerà una apertura straordinaria sfornando e distribuendo pizze ai numerosi clienti che accoreranno ai tavoli o al bancone per poi devolvere tutto il ricavato ai terremotati in Albania.

L’appuntamento dunque è stato per la serata di lunedì 2 dicembre nel centro di Martina Franca, in provincia di Taranto, dove il centinaio di posti a sedere è stato subito tutto esaurito. E nel corso dell’iniziativa c’è stato spazio per tutti quelli che hanno comunque voluto dare una mano. Come ha raccontato lo stesso pizzaiolo a Repubblica, infatti, la partecipazione è stata enorme e ha coinvolto tutta la comunità: non solo i clienti e gli addetti del locale ma anche ad esempio i fornitori che hanno offerto materie prime gratuitamente.

“In questi momenti drammatici, nei quali la preoccupazione ci assilla ogni ora per le condizioni di parenti e amici, devo gioire per il grande cuore della gente: dai ragazzi del mio staff pronti a lavorare volontariamente ai tanti amici e clienti che stanno rispondendo con entusiasmo alla raccolta fondi”, ha commentato al quotidiano Arjan, originario di Lushnje, che sui social rilancia la sfida a fare meglio ricordando di essere pronto anche a sostenere tutte le altre iniziative in favore della popolazione colpita dal terremoto in Albania.

 

Ti potrebbe interessare anche: Terremoto Albania, i nostri Vigili del fuoco tornano a casa: “Speriamo di aver portato sollievo”