Start Up & Imprese

Tesla: aumentano le azioni a sorpresa, fino al 10%

Tesla realizza a sorpresa un utile netto di circa $ 311,5 milioni. I risultati del terzo trimestre arrivano dopo molti trimestri di perdite, e le azioni di Tesla sono aumentate fino al 10%. I risultati dell’azienda sono anche strettamente legati al successo del modello Tesla 3. Tesla ha faticato a raggiungere gli obiettivi di produzione all’inizio dell’anno, ma ha in gran parte reso gli sforzi di produzione che ha promesso sin dal primo trimestre. Nel terzo trimestre, Tesla ha prodotto 4.300 veicoli Model 3 a settimana, per un totale di 83.500 veicoli in tutto il trimestre, con 56.065 di Model 3.

tesla-aumentano-azioni-terzo-trimestre

Per quanto riguarda gli utili finanziari, il CEO di Tesla, Elon Musk, ha dichiarato: “Credo che possiamo avere un flusso di cassa positivo per tutti i trimestri in futuro.” Ha aggiunto che durante i trimestri sarebbero previste eccezioni quando si dovessero effettuare rimborsi significativi. Musk ha citato il primo trimestre 2019 come un trimestre in cui Tesla potrebbe non essere positiva per il flusso di cassa. Qualche tempo fa Elon Musk, fondatore e Chief Executive Officer di Tesla – recentemente finito nell’occhio del ciclone per un tweet che parlava di delisting del Gruppo, aveva promesso che la società avrebbe iniziato a produrre regolarmente profitti a partire dalla seconda metà del 2018. Quello svelato oggi è il terzo trimestre in utile dal 2010, anno di sbarco in Borsa.

Leggi anche: Tesla in Cina: l’azienda compra il terreno per la sua nuova sede di Shanghai

tesla-aumentano-azioni-terzo-trimestre

Per Musk si tratta di un importante successo, utile anche per cercare di recuperare la fiducia degli analisti e della Borsa, che di recente gli ha voltato le spalle dopo aver trascorsi anni ‘incantata’ dal miliardario visionario. Musk aveva scommesso tutto sul Model 3, convinto che la vettura elettrica destinata al grande pubblico sarebbe riuscita a portare in utile Tesla nel terzo e nel quarto trimestre. E così, almeno per ora, è stato: fra luglio e settembre Tesla ha prodotto più di 53.000 Model 3, quasi il doppio rispetto ai tre mesi precedenti. Le vendite sono state pari a più di 55.000 unità, tre volte il secondo trimestre. Tesla deve ora dimostrare di aver compiuto progressi sostenibili nel lungo termine, un obiettivo non facile. I risultati del terzo trimestre sono stati infatti spinti dal taglio dei costi, dal deferimento delle spese sui modelli futuri e da un’accelerazione delle vendite, che non è chiaro se continuerà.

Leggi anche: Elon Musk: deve dimettersi da presidente Tesla e pagare una multa di $20 milioni