Start Up & Imprese

Tesla: il successo del modello 3, la migliore auto di lusso in America

Tesla supera le aspettative degli analisti di Wall Street per le consegne. La società ha prodotto 80.142 veicoli totali: 26.903 veicoli Model S e X combinati e 53.239 berline Modello 3. Quest’ultimo si conferma una delle berline più vendute in America. Questi numeri del Modello 3 si basano su un aumento coordinato delle consegne negli Stati Uniti a settembre. Il modello 3 dovrebbe avere un prezzo iniziale di $ 35.000, non il prezzo di sei cifre del modello S o del modello X. Le sue consegne complessive, che includevano 5540 delle sue berline Modello 3, erano paragonabili all’80 percento di tutte le consegne per il 2017. Gli analisti avevano abbassato le stime precedenti nell’ultima settimana, rendendo più facile per Tesla superare le aspettative di Wall Street.

Leggi anche: Elon Musk: deve dimettersi da presidente Tesla e pagare una multa di $20 milioni

Tesla ha detto che è stata in grado di “aumentare significativamente” le consegne di modelli S e X durante il trimestre, “nonostante i venti contrari che abbiamo dovuto affrontare dalle continue tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina”. Gli analisti avevano abbassato le stime precedenti nell’ultima settimana, rendendo più facile per Tesla superare le aspettative di Wall Street. “Con la produzione stabilizzata, la consegna e la logistica dei veicoli in uscita sono state le nostre principali sfide” durante il terzo trimestre, ha detto la società in una nota. “Abbiamo apportato molti miglioramenti a questi processi nel corso del trimestre e abbiamo in programma di apportare ulteriori miglioramenti [nel quarto trimestre] in modo da poterli adattare con successo.”

Leggi anche: Elon Musk: Tesla, possibile privatizzazione, ecco perché

La società ha detto che sta accelerando la costruzione della fabbrica di Shanghai per cercare di minimizzare l’impatto delle tariffe, che hanno aumentato l’aliquota fiscale sui Tesla venduti in Cina al 40 per cento, rispetto al 15 per cento per tutti gli altri veicoli importati, ha detto la società. “Considerando i costi di trasporto marittimo e le tariffe di importazione, Tesla ora opera con uno svantaggio di costo dal 55% al 60% rispetto alla stessa identica macchina prodotta localmente in Cina”, ha affermato la società. “Questo rende un ambiente competitivo difficile, dato che la Cina è di gran lunga il più grande mercato per i veicoli elettrici.” Il CEO Elon Musk ha ripetutamente affermato che si aspetta che la società sia redditizia per il terzo trimestre. Tesla ha avuto solo due trimestri redditizi da quando è diventato pubblico nel 2010.