Interni

Toninelli, gaffe senza fine: prende il microfono e sbaglia i nomi dei candidati

Danilo Toninelli non ne azzecca davvero una, quando c’è di mezzo la politica. Tra i ministri più criticati (e sbeffeggiati dagli utenti) della storia italiana, l’ex titolare delle Infrastrutture ha tentato, dopo qualche mese di assenza dalla scene, di rifarsi avanti per dare il suo personalissimo contributo al Movimento Cinque Stelle impegnato nella delicatissima sfida delle elezioni Regionali in Emilia Romagna. Il risultato? Ancora una serie di gaffe che hanno immediatamente fatto il giro del web.

In un filmato condiviso in rete dallo stesso Toninelli, infatti, si vede l’ex ministro impegnato in un tour per le strade di una Regione chiamata al voto e martellata da settimane dalle imprese dei vari candidati, ultimi i blitz di Matteo Salvini che citofona ormai un po’ a chiunque, abitazioni private o negozi non fa differenza. L’esponente grillino, tutto sorridente, si presenta così davanti alla telecamera: “Sono veramente felice di essere insieme al nostro candidato presidente Daniele Zanichelli”.
Toninelli, che in quel momento si trovava a Guastalla, in provincia di Reggio Emilia, era però vittima di un clamoroso errore. La persona da lui indicata si chiama infatti Simone Benini mentre Zanichelli era al suo fianco. Evidentemente, all’ex ministro non erano stati spiegati bene i ruoli delle presenze che aveva accanto. Tra l’altro, non bastasse il primo errore, l’ex ministro chiama Zanichelli Daniele e non Davide, suo vero nome.
Era poi stato lo stesso ex ministro (e anche il candidato Davide Zanichelli) a postare il video su Facebook per poi correggerlo successivamente una volta venuto a sapere della gaffe. Dal tunnel sul Brennero fino al suv a diesel di cui parlava in una puntata dedicata ai trasporti elettrici, la lista di scivoloni di Toninelli era già lunghissima. Ora, un nuovo capitolo di una saga che si preannuncia infinita o quasi. 

Salvini, altro biz tra mille polemiche: stavolta mostra un negozio “sospetto” a Modena