Guide

Trovare lavoro su internet: consigli pratici su come candidarsi online

Internet è uno strumento importantissimo per chi cerca lavoro. Soprattutto se la ricerca si focalizza su un ruolo che ha che fare con la rete. Per trovare una mansione sul web è fondamentale effettuare alcuni passaggi che garantiranno una ricerca selettiva e specializzata.

Il lavoro dei vostri sogni non è ancora arrivato? Nessun problema, basta seguire un percorso che porterà dritti al lavoro che avete sempre desiderato.

In primo luogo è fondamentale ricordarsi che il lavoro non si trova solo sui siti di ricerca dedicata.
Spesso la mossa giusta risulta quella di andarlo a scovare direttamente sul sito dell’azienda di riferimento. Quasi tutte le aziende hanno infatti una sezione dedicata del loro portale che tratta la sezione “career” o più semplicemente “lavora con noi”. Quelli sono i campi da compilare e dove inviare il proprio Cv, perché sono gli spazi direttamente collegati alle risorse umane dell’azienda di riferimento. Rispetto ai siti di lavoro e di recruitment generale, questi spazi rappresentano un collegamento diretto e sicuramente più veloce con il datore di lavoro.

Leggi anche: Raccomandazioni lavoro Italia: chi cerca lavoro si affida alle conoscenze

Cv e web reputation

In secondo luogo è opportuno scegliersi un titolo professionale ben definito. Internet è una giungla. Si digita “offerte di lavoro” 74mila volte al mese! Segno di una domanda ampia e variegata. Per cui, la specificità in ambito professionale garantisce un’identità privilegiata, che le aziende non faticheranno a trovare. Come si fa? É presto detto: innanzitutto scrivendo un Cv chiaro ed efficace. Per farlo possiamo seguire gli annunci e creare un profilo ad hoc per il nostro destinatario, sottolineando più volte le parole chiave che ci contraddistinguono e rendono interessanti le nostre competenze.

Successivamente, proprio perché la nostra ricerca si sta svolgendo sul web, dobbiamo essere scaltri e utilizzare a nostro favore i famigerati social network.
Il più popolare è Facebook, che gode di 150mila ricerche al mese. Se vanta questi risultati, va anch’esso utilizzato come strumento per creare connessioni valide ed entrare direttamente in contatto con le aziende alle quali desideriamo proporre la nostra candidatura. Detto questo è ovvio possedere una buona web reputation visto che il nostro profilo entrare direttamente in contatto con chi ci selezionerà! Bando a foto compromettenti o commenti che poterebbero scartare il nostro profilo poiché non idonee. Purtroppo Facebook e i social in generale sono un’arma a doppio taglio: veloci e rapidi nel condividere ma altrettanto giocosi e inadeguati se vogliamo utilizzarli per scopi puramente professionali.

Leggi anche: Data scientist lavoro più richiesto negli Stati Uniti: ecco cosa fa

cercare-lavoro-sul-web
Le figure più richieste dal mondo SEO

Poi, dobbiamo aver ben chiaro il nostro obiettivo: se lo scopo è entrare in un’azienda, piccola o grande che sia, dobbiamo almeno aver idea del ruolo che ci proponiamo di fare e ripeterlo come fosse una parola chiave del testo.

Oggi si parla moltissimo di figure altamente specializzate nella grammatica SEO: Seo specialist, Data Scientist, Web Analyst etcc. Ruoli molto richiesti! Se infatti si possiede una specializzazione in questi campi, che sia solo accademica o anche professionale, è vantaggioso specificare la posizione della nostra candidatura, offrendo anche alle risorse umane un chiaro profilo di noi stessi.

Seozoom.it, ad esempio è uno strumento perfetto per cercare le parole chiave più cercate, i settori di maggiore competenza, dove si trova l’offerta e qual è la strategia di marketing da seguire per emergere.

Insomma: mettete insieme tutti questi punti e trovare lavoro su internet sarà più semplice e fatto su misura per voi!

Leggi anche: Internet of Things: cos’è e dove viene applicata
Lavoro-per-giovani-situazione-italia