Interni

Ucraina, Salvini: “Santoro solidale con me? Ci sono giornalisti che lavorano per la pace”

La strana alleanza tra Michele Santoro e Matteo Salvini. In realtà tra il giornalista di sinistra e il leader della Lega non esiste alcun accordo per dare vita ad un partito insieme, o qualcosa del genere. Santoro qualche giorno fa si è semplicemente limitato a offrire la sua solidarietà a Salvini, attaccato da tutte le parti per la sua intenzione di recarsi a Mosca in missione di pace. Ospite de L’aria che tira, Salvini risponde ad una domanda della conduttrice Myrta Merlino sull’argomento.

Michele Santoro e Matteo Salvini

“Il povero Salvini non è mai stato massacrato così dal sistema politico per tutte le cacchiate che ha detto nel corso della sua carriera. Adesso che ha cercto di fare qualcosa per andare incontro alla pace, viene massacrato da tutti. Mancano solo i bombardamenti della Nato su Salvini. Quindi che ti devo dire, sono solidale con lui”, aveva dichiarato Santoro, ospite proprio della Merlino il 31 maggio scorso.

“Santoro solidale con Salvini. Succedono cose che non mi sarei mai attesa. – esclama oggi la conduttrice – Tra l’altro Santoro continua a dire che il sistema mediatico spinge per la guerra. La pensa anche lei così?”, domanda al leader leghista. “Guardo pochissima televisione. Confesso. – prova a tagliare corto Salvini – Guardo i cartoni animati con mia figlia e guardo il Milan con mio figlio. Per il resto riesco a seguire poco della tv. Non è carino dirlo durante un talk show, però cerco di occupare con altro il poco tempo libero che mi rimane”.

“Ci sono giornalisti e politici che lavorano per la pace. – Salvini sembra voler fare riferimento anche a Santoro, ma senza nominarlo direttamente – Negli Usa, in Italia, in Francia, in Germania, in Russia, in Ucraina e nel resto del mondo. E c’è qualcuno che parla invece soltanto di armi, guerra e terzo conflitto mondiale. Quindi io mi metto tra quelli che dall’inizio hanno aiutato l’Ucraina. Perché la Lega da subito ha mandato ogni tipo di aiuto umanitario, economico e militare al popolo aggredito. E noi stiamo accogliendo centinaia di migliaia di profughi veri da una guerra vera”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Michele Santoro: “Il povero Salvini non è mai stato massacrato così dal sistema politico”

Torna su