Interni

Un blog senza più Stelle: il Movimento è in crisi ormai anche in rete

A lungo è stato il cuore della comunicazione, e non solo, dei Cinque Stelle, il punto di riferimento al quale rifarsi sempre e comunque per avere bene a mente l’agenda politica del Movimento. Ora, però, per il blog pentastellato sembra più vicino la pensione. A testimoniarlo non sono solo le parole di alcuni esponenti grillini, come Roberto Fico, che ne hanno messo in discussione il ruolo. Ma anche i risultati sempre più deludenti.

Da quando non è più Beppe Grillo ad animare le pagine virtuali del blog con la sua verve, con il passaggio a una gestione totale da parte di Davide Casaleggio e la sua azienda, il calo è stato netto, tanto nelle interazioni con gli utenti quanto nella qualità dei contenuti. Gli stessi parlamentari grillini, rivela Il Giornale, sono scontenti della situazione: “Sembra sempre più una bacheca con i comunicati stampa dei ministri”.
Un mese fa Il Secolo d’Italia, giornale online di Fratelli d’Italia, esultava: “Quando il web accompagna la buona politica. Il Secolo supera il blog 5 Stelle”. La testata diretta da Francesco Storace faceva riferimento alla classifica di Similarweb, un portale che compara i siti di tutto il mondo e ha certificato il sorpasso sul blog delle Stelle tra i giornali web del pianeta. Posizione 4mila e 178 per il blog del partito nato sulla rete, 4mila e 100 per Il Secolo del partito di Giorgia Meloni.Ma la risorsa che dà la misura del crollo è Alexa, sito di una società del gruppo Amazon specializzata nel classificare i siti internet in base ad accessi e traffico di utenti. Basta osservare la curva del ranking del blog del M5s. Negli ultimi 90 giorni la picchiata è stata verticale, dalla posizione 39mila e 621 al mondo del 29 marzo, a 49mila e 329 del 29 giugno. Meno 10mila posti in classifica in tre mesi. Posto 1.170 per quanto riguarda la classifica dei siti web italiani. Quasi in concomitanza con la crisi elettorale e di consensi che si è abbattuta sul Movimento ora guidato dal vicepremier e ministro Luigi Di Maio.

Ponte Morandi, il video inedito del crollo: “Si vede il cedimento dello strallo”