Interni

Vaccino, Pfizer spinge per iniziare le vaccinazioni in Europa prima di Natale

È partito il valzer delle date sul vaccino in arrivo negli Stati europei. Fonti dell’Agenzia europea dei medicinali (Ema) citate da Reuters hanno indicato nel 21 dicembre il giorno in cui verrà adottata la raccomandazione sul vaccino di Pfizer-BioNTech da sottoporre alla Commissione per l’autorizzazione all’immissione in commercio. Autorizzazione che la stessa Commissione ha già detto che verrà vagliata in 24 ore.

Una notizia arrivata dopo tante indiscrezioni e pressioni da parte del governo tedesco, con l’agenzia europea che ha fatto sapere che avrebbe anticipato l’esame del prodotto. Pfizer era d’altronde in pressing da tempo per ottenere il via libera prima delle festività natalizie, così da dare un annuncio a effetto proprio a ridosso del 25 dicembre.
Durante una conferenza stampa, il ministro della Salute tedesco Jens Spahn, citando i media, aveva detto di aspettarsi che la riunione fosse anticipata al 23 rispetto al 29 dicembre. Da Amsterdam – dove ha sede l’agenzia – un portavoce ribadiva “decideremo al più tardi il 29 dicembre”. Quindi le indiscrezioni sul 21 dicembre.La Germania ha più volte insistito con l’agenzia europea spiegando di voler anticipare l’inizio della somministrazione già alla fine del 2020. Nel frattempo il ministro alla Salute Roberto Speranza ha annunciato che nelle prossime ore si terrà l’ultima riunione per definire il piano di distribuzione italiano delle cure.

Conte, messaggio a Renzi: “Nessuna concezione padronale del Recovery Fund”