Tecnologia

Videogiochi online, il ruolo non più necessario delle console nell’era dello streaming

I servizi di streaming sono sempre più protagonisti delle strategie a lungo termine dei colossi attivi nell’ambito dei videogiochi e delle console. Ormai un numero crescente di persone si connette a Internet per giocare ai loro giochi preferiti, abbandonando l’utilizzo delle care vecchie console che a questo punto non sono più così indispensabili come un tempo. Il principale vantaggio nel giocare in rete, oltre ad avere un vastissimo catalogo virtuale, è la comodità di poter accedere in qualsiasi luogo ci si trovi, senza l’obbligo di un supporto fisso come la console. Proprio in merito a questi ed altri vantaggi, colossi come la Sony Interactive Entertainment (l’azienda creatrice della Playstation, la console più famosa al mondo) si stanno organizzando rilanciando nuove funzionalità che cambieranno faccia ai loro ecosistemi, volte ad un futuro in cui ai videogame non serviranno più apparecchi elettronici fissi.

Playstation Now
In stile Netflix, Playstation Now è il nuovo servizio in abbonamento che, attraverso il pagamento di un canone mensile si accede ad un ampio catalogo di videogame senza neppure il bisogno di scaricarli. Questa piattaforma di cloud gaming di Sony, disponibile anche in Italia da martedì 12 marzo, permette ai possessori di una PlayStation 4 di accedere ad un catalogo di circa 600 titoli, ma quello che fa davvero la differenza è la possibilità di giocare anche da Pc. Non è dunque più obbligatorio possedere la console Sony per accedere ai suoi titoli. Chi però è proprietario di una Ps4 ha un parco di scelte più ampio: per l’utente da console è infatti possibile scaricare il gioco e poi giocarlo anche in modalità offline, mentre l’utente Pc deve necessariamente giocarlo in streaming. In sintesi il servizio è un vero e proprio Netflix dei videogiochi targato Sony.
La riproduzione Remota da dispositivi iOS
Con l’ultimo aggiornamento alla versione 6.50 del software PlayStation 4, è ora possibile effettuare il Remote Play dai sistemi iOS. Questa nuova funzione permette ai proprietari di entrambi i predetti dispositivi, di giocare ai titoli della console Sony direttamente dallo schermo del loro iPhone o iPad. La diffusione di questa funzione è iniziata pochi giorni fa e che si sta rendendo disponibile presso le console in tutto il mondo.
Novità in arrivo anche per Xbox
Sulla stessa linea di Sony, anche in Microsoft si respira aria di cambiamenti: l’azienda d’informatica produttrice della console di videogiochi Xbox, ha già confermato la volontà di portare il suo catalogo su più piattaforme possibile. Il primo passo verso questa espansione avverrà con il Game Pass, un abbonamento che mette a disposizione vari titoli da giocare su Xbox One e Pc. Risulta dunque molto simile a PS Now, se non per il fatto che al momento i giochi vanno installati sulla console Microsoft.Dopo oltre trent’anni, attraverso queste novità e future iniziative nel campo del gaming, l’industria dei videogiochi sembra finalmente aver capito che quello della base installata è un problema da superare e che perdere i propri utenti ad ogni cambio generazionale non è un rischio sostenibile.

 

Ti potrebbe interessare anche: Netflix estensioni Chrome: 7 trucchi per vivere un’esperienza senza precedenti

Articoli correlati