People

Worldz: Joshua Priore e la startup che trasforma in sconti le condivisioni su Facebook

I social possono anche trasformarsi, da semplici servizi d’intrattenimento, anche in veri e propri strumenti di guadagno. È questa una delle idee alla base di Worldz, startup innovativa fondata da Joshua Priore che propone un algoritmo in grado di intercettare gli utenti che stanno per abbandonare un sito web e gli propone uno sconto in cambio di una semplice condivisione su Facebook. L’utente si trasforma quindi, nella maggior parte dei casi, in un cliente che – grazie allo sconto ricevuto – diventa un vero e proprio ambassador, condividendo con gli amici il proprio acquisto.

Worldz: non solo un website booster

“Il nostro software ha la capacità di comprendere il valore economico delle condivisioni social degli utenti e, in base a questo valore, fornisce loro uno sconto (personalizzato) su ogni acquisto in cambio di un post su Facebook” – spiega Joshua Priore, CEO di Worldz. Il giovane startupper pone l’attenzione anche sul fatto che l’algoritmo non lavori solamente come un website booster bensì svolga anche un’attività di social sharing automation.
woldz-joshua-priore“Grazie al software che abbiamo sviluppato e che ci ha permesso di ottenere una valutazione dell’azienda pari a 3.5milioni di euro, ogni store online e offline può avere gli strumenti necessari per incrementare le proprie vendite e non essere dominato dai big player, come Amazon ed ASOS. Le aziende che hanno scelto di utilizzare Worldz, ad esempio, negli ultimi mesi hanno registrato un ROI medio del 300%” – spiega ancora Priore. Worldz, infatti, permette agli store – sia online che offline – di accedere ad uno strumento innovativo che consente loro di ottimizzare il traffico di clienti sul sito web e arginare la tendenza che vede il mercato delle vendite online sempre più dominato da pochi colossi internazionali.

I vantaggi del social sharing

L’utilizzo dell’algoritmo di Worldz porta con sé numerosi benefici, dall’aumento dei clienti sino alla maggiore visibilità online. Come oramai chiaro a molti, infatti, i migliori ambassador di un’azienda sono i clienti stessi che, se soddisfatti, condividono senza problemi la propria esperienza. È proprio riguardo a questo concetto che Joshua Priore ha spiegato “Non c’è solo un beneficio dal punto di vista dell’aumento delle vendite (un e-commerce di abbigliamento sportivo, grazie a Worldz, ad esempio, ha registrato 230% di ROI nel mese di dicembre e +28% di fatturato, mentre un e-commerce di orologi ha visto un ROI superiore al 500% nel mese di gennaio), ma ci sono dei vantaggi concreti anche per quanto riguarda la propria visibilità online, sui social, poiché Worldz permette al brand di comparire direttamente sui diari degli utenti, andando ad arginare tutte le limitazioni che provengono dall’algoritmo di Facebook, che porta le pagine ad avere una reach organica sempre inferiore”.

woldz-joshua-priore
Il team della startup

Attualmente, Worldz conta un team di 12 persone, 10mila utenti attivi e 50 clienti aziendali ma la crescita è costante, così come le opportunità di sviluppo. “La crescita è esponenziale e per continuare a strutturarci, assumendo nuove figure professionali, migliorando costantemente il software, abbiamo necessità di nuove risorse ed è per questo che stiamo aprendo le porte a nuovi investitori. Abbiamo lanciato di recente la nostra prima campagna di equity crowdfunding tramite la piattaforma Opstart, con un target di raccolta pari a 150.000€ e nei primi giorni abbiamo raccolto oltre 74mila euro.” – ha spiegato infine il CEO della startup.
Leggi anche: Beautic, gli startupper che trasformano gli appassionati di beauty in influencer