Tecnologia

Yahoo, Squirrel in fase di test: nuova app di messaggistica istantanea su invito

Yahoo, colosso dell’informatica nato nell’oramai lontano 1994, ha deciso di lanciarsi nel mondo delle applicazioni di messaggistica istantanea con Yahoo Squirrel. Lanciata in versione beta a cui accedere tramite richiesta di invito, Squirrel non è altro che una nuova app per l’invio di messaggi istantanei, pensata però per tutelare la privacy dei suoi utilizzatori grazie ad alcune interessanti ed inedite funzioni.

Yahoo Squirrel: una nuova app di messaggistica istantanea

WhatsApp, Telegram, Facebook Messenger ma anche Snapchat: le app di messaggistica istantanea – solo per citare le più celebri – sono molteplici, alcune con funzioni uniche nel loro genere e altre con feature già viste. Nonostante la sovrabbondanza di app molto simili, comunque, il mercato ha raggiunto la quota di 5 miliardi di utenti attivi ogni mese, con WhatApp e Facebook Messenger – entrambe di Facebook Inc. – in lizza per raggiungere il record di 2 miliardi a testa. Yahoo ha quindi deciso di puntare su questo settore, apparentemente in costante crescita, lanciando Squirrel.
Squirrel, disponibile sia per iOS sia per Android, è pensata per mettere in contatto un ristretto gruppo di persone: familiari, amici ma anche un gruppo di lavoro. Il segreto di Squirrel sarebbe quindi quello di poter accedere alle conversazioni solo mediante un invito personale. Ma non solo: l’app, attenta alla privacy dopo lo scandalo che ha investito Yahoo, non accederebbe all’intero elenco dei propri contatti.

yahoo-squirrelL’app è attualmente in fase di test, beta accessibile lasciando una mail nella pagina ufficiale dell’applicazione e attendendo il relativo invito. Una portavoce di Yahoo, interpellata via mail da Tech Crunch, ha spiegato “In Oath (azienda a capo di Yahoo, ndr) siamo sempre alla ricerca di modi creativi per agevolare la vita dei nostri utenti” aggiungendo “Ascoltiamo sempre attentamente e frequentemente testiamo app e servizi in base ai feedback lasciati. Attualmente stiamo testando un’app di messaggistica solo su invito, pensata per agevolare le comunicazioni quotidiane“.

Yahoo e la messaggistica istantanea: una storia lunga 20 anni

Sebbene ai più giovani Yahoo Squirrel potrebbe sembrare il primo tentativo di app di messaggistica di Yahoo, dobbiamo ricordare che il colosso informatico è stato per anni uno dei primi big player del settore a proporre un software per lo scambio di messaggi. Stiamo parlando di Yahoo Messenger, lanciato nel 1998: come successo al celebre MSN Messenger, però, anche quello di Yahoo è stato travolto dall’avvento degli smartphone e di app sempre più performanti, accattivanti e innovative. Basti pensare a Snapchat e alle sue storie, oramai diffuse anche in altre app e sempre più utilizzate dagli amanti dei social network.
L’azienda, comunque, non si è tirata indietro lanciando l’app per dispositivi mobili. Nonostante ciò, il successo avuto è stato scarso: attualmente, l’app è al 160esimo posto tra i servizi di messaggistica istantanea su iOS e al 117esimo su Android.

yahoo-squirrel
Come funziona Squirrel

L’app Squirrel, pensata da Yahoo, somiglia moltissimo alle vecchie chat IRC: gli utenti vengono convogliati in una stanza generica, ma possono accedere anche a canali tematici o stanze create per gruppi ristretti. L’app evidenzia quindi le citazioni dei singoli utenti e consente altresì di disattivare le notifiche dei gruppi che meno interessano. L’idea, almeno per quanto svelato sino ad oggi, non è comunque rivoluzionaria: esistono già esempi molto simili, SlackMe o la chat per i gamers Discord.
Leggi anche: “Instagram stories, musica in arrivo: tutte le novità”