Lifestyle

YouTube Kids: reclamo presentato per la protezione dei minori

Una coalizione di 23 gruppi di difesa dei minori, consumatori e privacy ha presentato un reclamo alla Federal Trade Commission statunitense sostenendo che Google sta violando le leggi sulla protezione dell’infanzia raccogliendo dati personali e pubblicità a persone di età inferiore a 13 anni.

Il gruppo, che comprende la Campagna per una infanzia senza pubblicità (CCFC), il Centro per la democrazia digitale e altre 21 organizzazioni, sostiene che nonostante Google affermi che YouTube è solo per persone di età pari o superiore a 13 anni, sa che i minori di quell’età usa il sito. Il gruppo afferma che Google raccoglie informazioni personali su minori di 13 anni come località, identificatori di dispositivi e numeri di telefono e tiene traccia attraverso diversi siti Web e servizi senza prima ottenere il consenso dei genitori come richiesto dalla Legge sulla protezione della privacy online (Coppa).

youtube-kids-minori
YouTube
Kids

YouTube prevede di rilasciare una versione non algoritmica e autorizzata della sua app YouTube Kids nel prossimo futuro come un modo per evitare di suggerire inavvertitamente contenuti discutibili o grafici ai bambini.

L’app di YouTube specificamente dedicata ai bambini ha lo scopo di filtrare i contenuti per adulti e fornire un “mondo di apprendimento e divertimento”, ma Business Insider ha scoperto che YouTube Kids ha presentato molti video di teoria della cospirazione che affermano che il mondo è piatto, che lo sbarco sulla luna è stato simulato e che il pianeta è governato da ibridi rettili-umani.

YouTube Kids è un’app separata dell’app principale di YouTube e ha lo scopo di consentire ai genitori di permettere ai propri figli di navigare su YouTube senza essere preoccupati per la visualizzazione di contenuti non adatti. I bambini sono incoraggiati ad imparare le lingue, leggere libri e guardare video educativi. La decisione, anche se deve ancora essere ufficialmente annunciata, si trova in mezzo a preoccupazioni di vecchia data sull’algoritmo di suggerimento di YouTube che indirizza di conseguenza gli spettatori verso contenuti sempre più estremisti. 

Leggi anche: John Giannandrea Apple: il capo dell’A.I. lascia google, ecco cosa succederà

Ecco la dichiarazione completa da YouTube:

“L’app YouTube Kids ospita una vasta gamma di contenuti che include video di arricchimento e di intrattenimento per le famiglie: questo contenuto è schermato utilizzando sistemi addestrati all’uomo, ma a quanto pare nessun sistema è perfetto e, a volte manca il marchio. Adottiamo misure immediate per bloccare i video o, se necessario, i canali che appaiono nell’app. Continueremo a lavorare per migliorare l’esperienza dell’app YouTube Kids. “

Ma la coalizione dice che non è abbastanza. Jeff Chester del Center for Digital Democracy ha dichiarato: “Google ha agito in modo duplicato affermando falsamente nei suoi termini di servizio che YouTube è solo per coloro che hanno 13 anni o più, mentre ha deliberatamente attirato i giovani in un parco giochi digitale pieno di pubblicità. Proprio come Facebook, Google ha concentrato le sue enormi risorse per generare profitti invece di proteggere la privacy.”

I denuncianti affermano che tra i canali più popolari su YouTube ci sono quelli rivolti ai bambini, compresi i brani di ChuChuTV e Rhymes Children con 15,9 milioni di abbonati e oltre 10 miliardi di visualizzazioni video e LittleBabyBum con 14,6 milioni di abbonati e 14 miliardi di visualizzazioni. La coalizione afferma inoltre che la piattaforma pubblicitaria Preferred di Google include una linea “genitori e famiglia” in cui i principali inserzionisti pagano un premio per collocare gli annunci.

Un portavoce di YouTube ha dichiarato: “Anche se non abbiamo ricevuto il reclamo, proteggere i bambini e le famiglie è sempre stata una priorità per noi. Leggeremo il reclamo a fondo e valuteremo se ci sono cose che possiamo fare per migliorare. Poiché YouTube non èper i bambini, abbiamo investito in modo significativo nella creazione dell’app YouTube Kids per offrire un’alternativa appositamente studiata per i bambini.”

Non sappiamo quando verrà lanciata la versione speciale dell’app YouTube Kids, ma BuzzFeed segnala che l’opzione per passare alla versione bianca, non algoritmica sarà attiva per i genitori e potrebbe arrivare non appena questo mese. In una dichiarazione, un portavoce di YouTube non ha negato la notizia, ma non lo ha confermato esplicitamente. “Lavoriamo costantemente per aggiornare e migliorare YouTube Kids, tuttavia non commentiamo voci o speculazioni”, si legge nella dichiarazione.

Leggi anche: Facebook accesso dati: l’eco di Cambridge Analytica, forti limiti alle App e il caso Tinder