Lifestyle

5 aziende online che è possibile avviare senza soldi

Ecco 5 aziende online che è possibile avviare senza soldi. Grazie ad internet e alle infinite possibilità che offre, infatti, i costi per dare il via ad un proprio business sono estremamente bassi o quasi nulli.
Alcuni esempi concreti? Creare un sito internet con WordPress è semplice ed economico. Con pochi click un imprenditore con una idea originale ed innovativa può guadagnare vendendo prodotti informativi online.
E’ altrettanto semplice e veloce affidarsi a Amazon o eBay per vendere i propri prodotti.
Grazie alla rete si possono abbattere notevolmente i costi per l’apertura di una propria impresa.
Basti pensare ad un imprenditore che vuole vendere, ad esempio, le proprie magliette personalizzate. Oltre ai capannoni e ai macchinari per la produzione deve investire soldi in uno shop, pagare l’affitto dei locali, le bollette, arredarlo, ma anche assumere del personale per gestirlo ed occuparsi dei clienti. Tutte queste voci costituiscono costi da sostenere, spese importanti a cui far fronte. Fondi che bisogna reperire prima di iniziare e per cui, molte volte, si chiedono finanziamenti alle banche e si fanno debiti.
Su internet, grazie ai numerosi strumenti gratuiti messi a disposizione di tutti, tutto risulta più semplice ed immediato. Il web funge da livella perché finisce per dare l’opportunità a chiunque di sfruttare la propria idea imprenditoriale, lanciando nel mondo del business e provare di sbancare il lunario. guadagnare-vendendo-prodotti-informativi

5 aziende online da avviare senza soldi: i settori

Quali sono le 5 aziende online da avviare senza soldi? In quali settori c’è la possibilità di poter creare un business affidandosi in tutto e per tutto, o quasi, ad internet, e agli strumenti messi a disposizione di tutti?
In primis si può fare soldi aprendo un blog. È possibile creare il proprio sito e proteggere il proprio hosting a un prezzo basso. Le idee che si possono sviluppare sono veramente numerose. Si può partire da una propria passione o da un proprio hobbies, ma si può anche arrivare a scrivere per fornire informazioni utili agli utenti e rispondere alle esigenze della gente che naviga su internet in cerca di news e curiosità. Tante giovani imprenditrici hanno iniziato con un blog legato al mondo fashion o alla cucina. Chiara Ferragni, Chiara Maci sono solo due esempi fra i più noti.
Come guadagnare? Ci sono diversi modi fra cui:

  • Google Adsense attraverso annunci ad hoc ed un meccanismo pay-per-click
  • Reti pubblicitarie per blog
  • Marketing di affiliazione

Altre possibile idee di business online? In seconda battuta vi sono i video online. Pensiamo agli youtuber famosi come lo stesso Frank Matano o Clio Make Up. I video tutorial sono diventati famosissimi e possono abbracciare qualsiasi campo. Ci sono video su come truccarsi, video su come cucinare il tal piatto o su come montare le gomme da neve sulla propria auto. Aprire un proprio canale è semplice e veloce. In internet, oltretutto, vi sono numerosi strumenti gratuiti di video editing e con un pizzico di creatività si possono creare filmati accattivanti e in grado di venir condivisi dagli utenti e diventare virali.
Terzo business da avviare a costo zero online? Quello inerente la vendita di prodotti informativi. Si può vendere quindi un ebook, un cd, l’audio di una lezione in particolare, ma anche un webinar o un corso strutturato con slide in powerpoint o in pdf e lezioni su skype.
Altre idee? C’è chi fa drop shipping sfruttando, ad esempio, Amazon e vende prodotti facendo un po’ da intermediario fra il grossista e l’acquirente e chi, invece, si affida al marketing affiliato.

5 aziende online da avviare senza soldi: i primi passi

Insomma trovare l’idea giusta per avviare un proprio business online senza soldi è più facile di quanto si potesse pensare.
L’importante è studiare bene la propria nicchia di riferimento ed iniziare a investire tutte le proprie forze ed il proprio tempo per dare il via ad una vera e propria impresa in grado di diventare sempre più grande.
Quale nicchia scegliere? Per decidere bene in quale direzione lanciarsi è bene compiere numerose ricerche e guardare con attenzione al mercato, ma anche ai desideri degli utenti. In fin dei conti sono i clienti a regalare o meno all’azienda il successo che si merita. Scelta la nicchia si passa a stilare il piano d’attacco. Tutto deve essere progettato e programmato nei minimi dettagli. Nulla deve essere lasciato al caso. Solo dopo si può avviare il proprio business. Gli esperti consigliano di non scoraggiarsi subito. A volte l’entusiasmo è talmente tanto che si crede, erroneamente, che una volta online si verrà ricoperti da una pioggia d’oro. Così non è. Bisogna lavorare sodo con costanza e perseveranza. Occorre, infine, tener sempre d’occhio il mercato, rimanere al passo con le tendenze e monitorare i competitor o i propri beniamini per vedere come si muovono e quali strategie mettono in campo. Osservando gli altri si può imparare molto e si può arrivare a modificare le proprie strategie per poter essere il più competitivi possibili.
Leggi anche –> Come scegliere una nicchia redditizia per il tuo business online