amazon_alexa

Amazon Alexa novità: sarà possibile inviare denaro

L’assistente vocale Alexa di Amazon è capace di trasformare la casa in una Smart Home. Ma regolare le lampadine, gestire gli elettrodomestici e informare sulle previsioni del tempo non saranno le uniche opzioni disponibili. L’ultima novità batterà la concorrenza: Alexa potrà essere utilizzato per inviare del denaro alle persone.

La società di software Daon ha sviluppato un modo per inviare denaro tramite l’assistente vocale di Amazon! Ormai la tecnologia e le possibilità ad essa connesse sembrano non avere fine e questa è solo l’ultima delle innovazioni che l’assistente vocale sarà in grado di proporre sul mercato.

Le banche si sono già dimostrate interessate, potranno dunque adottare la nuova tecnologia già a partire da quest’anno.

Leggi anche: Amazon: soluzione per le paurose risate di Alexa

alexa-amazon-rideDaon software

In pratica la Daon, società della Virginia che sviluppa software biometrico per governi e banche, ha realizzato un programma diretto alle istituzioni finanziari in modo tale da consentire ai propri clienti di inviare denaro ad altre persone, ad esempio amici, utilizzando Alexa.

Daon è la società che ha aiutato MasterCard a sviluppare il selfie pay, ed ha commentato che si trova già sotto contratto con “importanti istituzioni finanziarie che sono interessate a perseguire il nuovo servizio”, e di rilasciare la nuova tecnologia sotto pagamento nei prossimi 18 mesi.

A tal proposito Tom Grissen, Ceo di Daon, si dichiara soddisfatto e afferma ufficialmente che: “I nostri clienti bancari e finanziari sono desiderosi di fornire questo servizio ai loro consumatori”.

Amazon Alexa si fa strada verso un nuovo ambito professionale oltre a quello domestico, puntando a diventare il braccio destro del settore bancario di consumo, visto che la società di Bezos sta prendendo in considerazione una partnership con le banche per fornire un vero e proprio servizio completo ai clienti, offrendo anche carte di credito.

Leggi anche: Il 2018 è l’anno di Google Assistant. Alexa e Siri sono avvisate

La concorrenza

In effetti alcune realtà bancarie già forniscono competenze collegate ad Alexa, come saldare un conto con carta di credito o finanziare un pagamento mensile delle rate per la macchina. Per ora nessuna importante istituzione bancaria consente finora di inviare denaro ai conti correnti altre persone proprio tramite Alexa, anche se questo servizio dovrà battere la concorrenza di servizi come quelli che propongono i cellulari inviando e ricevendo denaro ad amici e familiari, con l’aiuto di servizi come Venmo, PayPal, Square Cash, Zelle e Apple Pay Cash. Per adesso, la concorrenza come Google Assistant non offre ancora pagamenti peer-to-peer, per cui Alexa potrebbe battere tutti sulla novità.

Per questo numerosi investitori come rivenditori, banche o altre istituzioni desiderano capire come sviluppare nuovi servizi per i propri clienti. Non è ancora chiaro che tipo di sicurezza fornisca il servizio per quanto riguarda l’autenticazione della voce o la copiabilità del conto corrente. 

Insomma sembra proprio che per inviare denaro non saremo più costretti ad effettuare bonifici: basterà dirlo a voce ad Alexa.

CONDIVIDI
Roberta Montella
Leggere le piace, scrivere ancor di più. Dopo due Università, un Master e numerose redazioni, è Content Editor di Business.it, un portale che esprime tutta la sua curiosità per i nuovi media e l’innovazione tecnologica. Adora il cinema, odia la superficialità. Usa la tastiera come tappeto magico per esplorare a fondo l’intero mondo digitale.