Tech

Apple: fondo da $ 300 milioni per costruire energia solare in Cina

Nell’ambito del suo impegno contro i cambiamenti climatici e per la creazione di un ambiente più salubre, Apple ha annunciato che tutte le sue strutture nel mondo sono alimentate al 100 percento da energia pulita, un traguardo che coinvolge negozi Retail, uffici, data center e strutture in co-locazione in 43 Paesi, tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Cina e India. L’azienda ha inoltre annunciato che altri nove fornitori si sono impegnati a utilizzare esclusivamente energia pulita per la produzione Apple, portando così a 23 il numero totale di fornitori che partecipano all’iniziativa.  

“Vogliamo lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato. Dopo anni di duro lavoro, siamo orgogliosi di aver raggiunto questo importante traguardo,” ha dichiarato Tim Cook, CEO di Apple. “Continueremo a spingerci oltre il limite di ciò che è possibile con i materiali nei nostri prodotti, nel modo in cui li ricicliamo, con le nostre strutture e con il nostro lavoro con i fornitori  per trovare nuove fonti di energie rinnovabili, sempre più creative e all’avanguardia, perché sappiamo che il futuro dipende da questo.”

Apple e i suoi partner stanno costruendo impianti per la produzione di energia rinnovabile in tutto il mondo, migliorando l’offerta di energia per le comunità locali, gli stati e interi Paesi. L’ultimo investimento riguarda la Cina. Quindi investe in un fondo da $ 300 milioni insieme ai suoi fornitori che investiranno in nuovi progetti solari ed eolici in Cina. Apple vuole che i suoi fornitori di ricambi utilizzino l’energia rinnovabile, come nei suoi negozi e quartier generali.

apple-china-energia-solare

Leggi anche: Tesla energia solare: nuova centrale elettrica in Australia

Il progetto di Apple

Il produttore di iPhone ha collaborato con 10 dei suoi fornitori di componenti per creare un nuovo fondo da $ 300 milioni che investirà in fonti di energia rinnovabili in Cina nei prossimi quattro anni. Il Fondo China Clean Energy mira a produrre almeno 1 gigawatt di energia – o abbastanza per alimentare circa 1 milione di case – attraverso mezzi completamente rinnovabili nei prossimi quattro anni.

L’energia rinnovabile è stata a lungo parte del DNA aziendale di Apple. Già un decennio fa, Apple stava già individuando le fonti di energia rinnovabile per il suo data center della Carolina del Nord. La società ha incaricato un appaltatore solare della Bay Area di costruire un impianto di energia solare dedicato per il centro, e ha concluso con tre fattorie solari locali e una cella a combustibile per biogas per il data center. Il produttore di iPhone ha detto che sta creando il fondo per incrementare l’uso di energia rinnovabile nella sua catena di approvvigionamento, che è principalmente diffusa in tutte le regioni della Cina. La società e 10 dei suoi principali fornitori e partner di produzione, tra cui Corning Inc., Pegatron Corp., Wistron Corp. e Luxshare Precision Industry Co., contribuiranno al fondo.

apple-china-energia-solare

Leggi anche: Green Tech: Apple è alimentata al 100% con energia pulita

Attualmente, Apple utilizza energia rinnovabile al 100 percento nelle sue strutture in tutto il mondo. All’inizio di quest’anno, la società ha anche aiutato i fornitori di alluminio Alcoa Corp e Rio Tinto Aluminium a sviluppare una nuova tecnologia che elimina le emissioni di gas serra durante la produzione, che dovrebbe essere pronta entro il 2024. “In Apple, siamo orgogliosi di unirmi alle aziende che si stanno intensificando per affrontare la sfida climatica”, ha dichiarato Lisa Jackson, vice president di Ambiente, politiche e iniziative sociali di Apple. “Siamo entusiasti che molti dei nostri fornitori partecipino al fondo e speriamo che questo modello possa essere replicato a livello globale per aiutare le aziende di tutte le dimensioni a produrre un impatto positivo significativo sul nostro pianeta”.

“La missione di Apple non ha mai vacillato, siamo qui per cambiare il mondo … è per questo che ci sforziamo sempre di fare di più con meno, riducendo il nostro impatto sulla Terra che condividiamo, espandendo e ridefinendo le possibilità future”, ha scritto Apple il suo rapporto sulla responsabilità ambientale 2018. Il Fondo China Clean Energy continua questi sforzi e, in caso di successo, fungerà da modello replicabile in altri mercati. Poiché le richieste di energia in Cina sono salite alle stelle, il governo cinese ha fatto una notevole spinta verso le fonti di energia pulita, sia per contribuire a ripulire la qualità dell’aria nelle città cinesi, sia per investire nelle industrie del futuro, secondo David Sandalow, collega inaugurale della Columbia Centro universitario per la politica energetica globale.

Leggi anche: Energia pulita: la strada che ricarica le auto