Tecnologia

L’assistente vocale multilingue si chiama Blue

Si chiama Blue, l’assistente virtuale multilingue realizzato dalla Blue Panorama Airlines, compagnia aerea di bandiera interamente italiana, vettore di riferimento nel mercato nazionale per le numerose mete turistiche, molto ambite. Questo nuovo strumento digitale è stato realizzato per seguire i passeggeri in ogni fase del loro viaggio: dalla ricerca degli orari di volo, alle informazioni generali, ai dettagli sulle varie tratte, al check-in, alla gestione dei bagagli e delle varie prenotazioni, ai piccoli problemi quotidiani che possono verificarsi durante l’organizzazione e la gestione di un viaggio, e così via. Blue, in sintesi, rappresenta tutto ciò che è funzionale per organizzare e per gestire al meglio la propria vacanza.
Tutto ciò è stato reso possibile semplicemente grazie all’uso dell’Intelligenza Artificiale e del Machine Learning più evoluto nel campo dell’aviazione civile. I risultati ottenuti sono apparsi molto promettenti, soprattutto per quanto riguarda l’efficienza e il risparmio di tempo.

Blue-ia-tecnologia

Leggi anche: Alexa, l’assistente vocale di Amazon, debutta in Italia: ecco cosa si potrà fare insieme la famiglia Echo 

Un servizio attivo 24 ore su 24

Questo Assistente Virtuale Multilingue interagisce in una live chat con il cliente per mezzo del linguaggio naturale, fornendo un servizio attivo 24 ore su 24. Sicuramente questa nuova tecnologia all’avanguardia, utilizzata dal nuovo assistente, migliorerà di volta in volta le sue capacità di dialogo con i vari clienti, cercando di interpretare quali sono le loro principali esigenze e aspettative, per poi migliorare l’esperienza di assistenza durante la programmazione dei vari tragitti.
Questo strumento è stato realizzato in Italia, grazie all’eccezionale collaborazione con Enuan, leader nel campo dell’intelligenza artificiale e del Big Data, in ambito Customer Support.

assistente-ia-tecnologia

Leggi anche: Assistente vocale: al Ces presentata l’originale attrazione di Google

La fase di avvio

La compagnia ha lanciato questo servizio nell’ottobre 2018, operativo sul sito ufficiale della compagnia aerea stessa, tramite conversazione online per offrire assistenza ai clienti in modo intuitivo ed efficace. Durante il periodo di prova, Blue ha permesso una riduzione del 30% delle telefonate e delle email di servizio di Customer Care, con una netta riduzione di tempo. Oggi questo originale strumento innovativo è in grado di gestire autonomamente, circa la metà delle richieste degli effettivi clienti.
Giancarlo Zeni, Amministratore Delegato di Blue Panorama Airlines, ci tiene a sottolineare che: “In un settore tra i più avanzati e competitivi come quello dell’aviazione, l’innovazione dei servizi rappresenta oggi una delle massime priorità, insieme all’incremento di comfort e relax del cliente, sui quali Blue Panorama sta concentrando i propri sforzi. In questo senso quella con Enuan rappresenta una partnership win-win, ancor più perché tutta italiana”.
Stefano Santucci, CEO di Enuan, commenta che: “Il Progetto Blue è stato per Enuan una sfida che ha permesso di evolvere e massimizzare le capacità dell’Artificial Intelligence”, e continua “Blue è un Virtual Agent unico nel suo genere che permette ai viaggiatori di poter avere risposte immediate. Ogni giorno, grazie alle conversazioni con i passeggeri, Blue migliora la sua capacità di comprendere le richieste e di gestirle in maniera sempre più efficace. Enuan ha l’obiettivo di affiancare aziende come Blue Panorama nella conoscenza delle potenzialità dell’Artificial Intelligence”.

intelligenza-artificiale-tecnologia

Leggi anche: Alexa Echo: la relazione di un bambino con l’assistente vocale di Amazon

La chatbot intelligente

Questo nuovo strumento, una vera e propria chatbot, sicuramente risulterà molto gradito dai consumatori di ogni tipo, sempre alla ricerca di immediatezza, semplicità, e l’uso di strumenti sempre più all’avanguardia dotati di Intelligenza Artificiale.
Come evolverà l’uso di Blue nell’ambiente dei Tour Operator? Quali caratteristiche dovrà ancora acquisire con il tempo? Quali le aspettative riguardo a questo nuovo e potente macchina?
In un’era dove tutto diventa tecnologico e innovativo, questo strumento intelligente è solo una delle pedine del puzzle da sistemare ed adattare a questo grande sistema digitale che coordina e gestisce il nostro mondo nella sua interezza.
Quale sarà l’evoluzione di questi assistenti virtuali di nuova generazione? Quali i loro ulteriori ambiti di impiego?