People

Beach&Love 2018: intervista a Manlia Ruffini, style e product manager di Autum per Ferruccio Vecchi

Manlia Ruffini è style e product manager di Atum srl per Ferruccio Vecchi, azienda fermana che crea e realizza cappelli di alta qualità. Con un sguardo rivolto all’innovazione, l’azienda ha saputo interpretare nel tempo le tendenze della moda, sempre e comunque legata ai richiami della tradizione dei suoi prodotti più esclusivi.
Ferruccio Vecchi è Sponsor del Beach&Love 2018, e Manlia Ruffini racconta a business.it i segreti della sua professione e i vantaggi della partecipazione all’evento.

Ci racconti del suo percorso accademico e professionale

Ho ereditato la passione per i cappelli da mio nonno, anche lui imprenditore del cappello, dal quale ho ereditato anche il nome. Ma è nell’azienda di mio marito che ho mosso i primi passi, perfezionando i miei gusti e dove ho appreso le diverse tecniche di lavorazione manuale. Oggi creo cappelli con un forte valore legato al territorio, fatto di materiali semplici come paglia, raffia e carta tessile, ma anche feltro e filati fantasia in varie mischie.

Leggi anche: Beach&Love 2018: intervista a Salvatore Russo, direttore creativo dell’evento

Quali sono le tre parole che definiscono il suo lavoro?

Passione, umiltà, sacrificio. Passione perché è quella che fa la differenza, che ti dà la spinta per arrivare all’obiettivo con entusiasmo. La creatività si nutre di passione e l’umiltà serve come modo di porsi e di riconoscere i propri limiti, senza orgoglio o superbia, perché la mente sia sempre aperta ad accogliere e sperimentare nuove sfide, praticamente “non si finisce mai di imparare”.

Infine credo di essere dotata di un grande senso del dovere legato ad una predisposizione al sacrificio per il bene comune, che mi ha sempre aiutato a superare gli ostacoli sia nel lavoro che nella vita privata. Per me  imprescindibili visto che lavoro con mio marito: quindi lavoro e famiglia, in un unico piatto!

Darebbe qualche suggerimento per chi desidera intraprendere la sua professione? Quali sono i consigli più importanti per fare business nella sua attività?

Avere innanzitutto un idea, un progetto ben chiaro, essere in grado di realizzarlo ossia di concretizzarlo, ma senza costi eccessivi. Sapere a chi venderlo e soprattutto attraverso quali canali arrivare al consumatore finale. 

Leggi anche: Intervista a Digitall srl, partner Beach&Love

Può darci qualche anticipazione sui suoi progetti futuri?

I miei progetti sono legati alla mia professione, ossia cercare sempre nuovi stimoli, essere propositivi e offrire un prodotto  “made in Italy” al top. A livello aziendale stiamo attivando la procedura di vendita on line dei nostri prodotti attraverso la pubblicazione del nuovo sito web aziendale.

FerruccioVecchi006_1

Oggigiorno siamo sempre collegati online: diventa quindi fondamentale avere momenti di networking offline! Quanto è importante la partecipazione ad eventi come il Beach&Love?

Abbiamo aderito con piacere al Beach&Love 2018 perché crediamo fermamente che creare una rete di contatti sul territorio sia fondamentale al fine di valorizzare l’esigenza di localizzare sempre più le opportunità.
Un modo per portare imprenditori e professionisti di tutt’Italia ad incontrare le nostre realtà. E soprattutto si tratta di un tipo di incontro produttivo perché è una attività di networking tra persone che si selezionano per l’attenzione alla crescita culturale.

Leggi anche: Beach&Love 2018: dove, quando e come iscriversi all’evento

beach&love-2018-evento-estate