Tecnologia

Criptovalute news, rialzo dopo periodo nero

I mercati delle criptovalute non hanno un periodo che possa definirsi tranquillo. Le azioni salgono e scendono continuamente, talvolta facendo temere il peggio.

La volatilità che le contraddistingue, caratteristica criticata dagli esperti di settori, è ciò che preoccupa di più.

Mai così basso, la scorsa settimana il valore dei Bitcoin è sceso fino a toccare quota 6mila ad azione. E pensare che appena un anno fa i sostenitori e gli investitori della moneta digitale più famosa del mondo gridavano al successo, poichè era stato raggiunta la quota di 11mila dollari! Praticamente superato di 50 volte il suo valore iniziale. 

Leggi anche: Comprare in bitcoin: la startup Bloovery apre le porte ai pagamenti in criptovaluta

nuove-criptovalute-2018

I cambiamenti del mercato azionario e la volatilità delle criptovalute

Cosa è successo?

I ribassi sono durati l’arco di una settimana, interessando non solo i Bitcoin ma trascinando con sé i valori delle altre monete digitali.

Dopo un periodo nero, ecco quindi che i prezzi sono tornati a salire, facendo registrare un grafico come fosse una montagna russa. I Bitcoin, e con essi le dieci monete virtuali più importanti di nuovo in salita, hanno sfiorato quota 6400 dollari ad azione, ancora ben lontani dai fasti dello scorso anno, ma almeno provano a recuperare terreno.

Anche Cardano ha ottenuto ottime prestazioni, registrando un aumento del 18,5%, più alto del Bitcoin, interessato invece solo da un più 8%.

Ethereum si ferma sui 475 dollari, registrando un aumento del + 12%

Leggi anche: Criptovalute, curiosità e informazioni sull’universo delle monete digitali

nuove-criptovalute-2018-video

Cosa dicono gli esperti

Indicativamente, a livello generale, la capitalizzazione sta aumentando, facendo di conseguenza tirare un sospiro di sollievo agli investitori.

I ribassi che hanno fatto tremare il pubblico sono avvenuti in particolare nei giorni 24 e 29 giugno.

Il supporto critico si trova a 5.800-6.000$, mentre la resistenza a 6.300-6.400$. Se riuscirà a superare tale livello, ci sono buone possibilità che il Bitcoin inizierà un’inversione del trend”. Queste le parole positive di Robert Sluymer, di Fundstrat Global Advisors. Cosa ci riserverà il futuro delle criptovalute?