Lifestyle

Dal web ai negozi fisici: Amazon aprirà la sua prima catena di supermercati

Amazon, la regina incontrastata del commercio online con 232,9 miliardi di dollari di fatturato solo nel 2018, espande la sua rete di distribuzione e punta sul settore delle vendite tradizionali: dopo il lancio di Amazon Go, i piccoli supermarket senza casse in cui si può acquistare cibo già pronto, il colosso dell’e-commerce di Bezos è pronto ad aprire una nuova catena di supermercati reali fatti di mattoni e scaffali, e questa volta non automatizzati ma con commessi in carne e ossa. Ad anticipare la notizia è il Wall Street Journal. Stando alla fonte, i contratti d’affitto per alcuni spazi destinati ad ospitare questi negozi sono già pronti, e il primo Store dovrebbe essere inaugurato a Los Angeles già entro la fine di quest’anno, per seguire con altre aperture all’inizio del 2020.

Ti potrebbe interessare anche: Amazon Go: il primo store al mondo senza cassieri

Dall’online al commercio fisico
Gli investimenti nei punti vendita fisici però sono già da qualche anno nei piani del colosso americano. Il piano di espansione era iniziato già nel 2017, quando la compagnia fondata da Bezos aveva speso quasi 14 miliardi di dollari per acquistare la catena di supermercati “bio” Whole Foods, che si caratterizza per avere un’offerta di prodotti (e di conseguenza una clientela) di fascia alta. Adesso però la nuova catena di Amazon si prospetta molto più in linea con il genere del supermercato tradizionale rispetto a Whole Foods, con una gamma d’offerta più ampia e prezzi più concorrenziali mirati verso un pubblico più tradizionale.
I vantaggi
La mossa di Amazon punta ad ampliare i propri confini al di là del mercato online, dove il colosso dell’e-commerce si è praticamente accaparrato quasi tutto. Del resto, la capacità dell’azienda di adattarsi e operare su canali differenti a quello digitale la colloca già oggi in una categoria a sé stante nel settore della distribuzione. Oltre ai supermercati fisici, il modo per far toccare ai clienti i prodotti dal vivo e allargare il proprio business, negli ultimi mesi il colosso aveva lanciato anche l’idea dei mobili low cost su stile Ikea. Un ulteriore conferma che l’arma vincente su cui Amazon ha deciso di puntare è proprio la grande distribuzione, considerati anche i ricavi che ne potranno derivare.

 

Ti potrebbe interessare anche: Amazon con Whole Foods: ecco come conquisteranno il mondo