pizza-droni

Droni professionali: la pizza scende dal cielo, ecco i droni che la consegnano a domicilio

Ordinare la pizza a domicilio è un’abitudine che abbiamo provato tutti almeno una volta nella vita.

Cosa c’è di meglio che guardare un bel film su Netflix, invitare gli amici a casa e fare due chiacchiere mangiando una gustosa pizza fumante?

Da quando sono nate le pizzerie a domicilio, farsi portare il cibo a casa è stata un’abitudine poi adottata anche da altre ristorazioni, che facilitano così il pranzo o la cena senza doversi recare al ristorante.

Le pizze in particolare vengono consegnate per la maggior parte a bordo di scooter, che possiedono una baule apposta per contenere i cartocci.

Schizzano veloci come pony express e possono quasi consegnare le pizze prima che si raffreddino.

Leggi anche: Start-up: le migliori idee imprenditoriali con i droni

dominos-pizza-droni-consegneL’innovazione: i droni consegnano la pizza

Se pensavate che non esiste ancora un metodo più veloce per avere comodamente una pizza a casa, sbagliate: in Australia un esperimento ha fatto sì che il cibo più amato nel mondo venga consegnato dai droni.

Ebbene sì, elicotteri telecomandati, disposti di una scatola, possono contenere una pizza calda ed essere manovrati fino a destinazione.

L’idea geniale, ancora in fase sperimentale, è arrivata grazie ad un esperimento di Domino’s. La catena di fast food è stata la prima al mondo a provare le consegne di pizza con i droni. Dopo aver stretto una collaborazione con la società che produce droni Flierty, i test sono partiti dalla Nuova Zelanda interessando un piccolo gruppo di consumatori curiosi.

Leggi anche: Droni per salvare vite umane, il progetto della startup Zipline

pizza record NapoliTecnologia veloce ed efficiente

Lo scorso 25 agosto è stata effettuata la dimostrazione e presentato il lancio del progetto dopo un primo test sul campo.

Adesso si passa alla fase operativa vera e propria. I droni consegna-pizza sono costruiti in fibra di carbonio, dunque risultano leggerissimo e grazia ad alluminio e ad alcuni componenti stampati in 3D, sono poi dotati di una catena a cui è agganciato il contenitore della pizza. Dopo la consegna il drone torna alla base, pronto per effettuare un’altra operazione.

I test sono stati effettuati soprattutto per diminuire i tempi di consegna e consegnare il maggior numero possibile di pizze. Il tempo stimato è 10 minuti, circa la metà della media attuale.

Ovviamente il drone è in grado di volare, quindi supera tutto: il traffico, strade impervie etcccc.

Clienti super emozionati

Secondo un sondaggio della stessa Domino’s, i clienti sarebbero molto lieti di provare la nuovissima innovazione. Circa il 70% sarebbe infatti d’accordo nel ricevere le consegnare direttamente dal cielo!

Dalla Nuova Zelanda l’esperimento potrebbe prendere piede in tutto il mondo, divenendo cosi un’abitudine regolare ordinare la pizza… grazie ad un drone!

Leggi anche: Droni: quali sono i rischi per l’incolumità delle persone

CONDIVIDI
Roberta Montella
Leggere le piace, scrivere ancor di più. Dopo due Università, un Master e numerose redazioni, è Content Editor di Business.it, un portale che esprime tutta la sua curiosità per i nuovi media e l’innovazione tecnologica. Adora il cinema, odia la superficialità. Usa la tastiera come tappeto magico per esplorare a fondo l’intero mondo digitale.