People

Elon Musk: The Boring Company pronta al debutto a Los Angeles

Elon Musk è pronto (o quasi) ad aprire le porte dei tunnel di The Boring Company, compagnia da lui fondata con l’obiettivo di ridurre notevolmente il traffico delle grandi metropoli. In particolare, il CEO di Tesla e SpaceX ha annunciato ieri i primi dettagli del progetto, spiegando che verrà lanciato a Los Angeles e costerà all’incirca un dollaro.
La presentazione dei progetti e dei dettagli di The Boring Company è arrivata nelle stesse ore in cui, dalla rete, è arrivata la notizia dell’imminente spedizione dei “non lanciafiamme” marchiati The Boring Company e tanto discussi durante questi ultimi mesi. Venduti al costo di 500 dollari ognuno, i lanciafiamme di Elon Musk verranno recapitati nei prossimi giorni nelle case dei fortunati 20mila acquirenti, direttamente da mezzi della compagnia.

Elon Musk: The Boring Company debutterà a Los Angeles

Poche ore fa, Elon Musk insieme a Steve Davis hanno presentato il primo progetto di The Boring Company. In particolare, i due executives hanno annunciato il debutto a Los Angeles, una delle città che risente maggiormente del problema del traffico.

Un post condiviso da Elon Musk (@elonmusk) in data:


Da quanto si apprende, The Boring Company presenterà a breve il suo primo “Loop”, uno dei tunnel sotterranei che cercheranno di rendere molto più scorrevole la viabilità di una metropoli come Los Angeles. Ma come funziona?  Come annunciato da Elon Musk, all’interno del tunnel saranno presenti dei pod elettrici (dei veicoli), in grado di ospitare sino a 16 passeggeri per volta. Gli utilizzatori verranno quindi trasportati in pochi minuti – circa 8 – dal centro di Los Angeles sino ai terminal degli aeroporti, al costo (quasi simbolico) di circa 1 dollaro.

Una presentazione alternativa

Dimentichiamo il debutto della Model 3 durante il spettacolare evento all’interno della Gigafactory. Per presentare il tunnel sotterraneo di The Boring Company, Elon Musk ha deciso per una presentazione del tutto alternativa. L’evento si è tenuto infatti all’interno di una piccola sinagoga nel centro della città ed è iniziato con circa 25 minuti di ritardo. “Sono rimasto bloccato nel traffico” – ha commentato ironicamente Elon Musk.
La presentazione del tunnel di The Boring Company – oltre ad alcuni dettagli – ha avuto come focus principale la sensibilizzazione dei cittadini di LA. Elon Musk e Steve Davis, infatti, hanno dedicato molto del tempo a rassicurare sul fatto che i lavori per il Loop non andranno a rendere ancora più difficile la viabilità cittadina. Come affermato dal CEO di Tesla e SpaceX, il compito più difficile di The Boring Company è quello di corteggiare l’opinione pubblica: l’azienda – conosciuta oramai universalmente per i lanciafiamme – sta infatti cercando di sensibilizzare gli abitanti di Los Angeles sulla necessità della città di nuove infrastrutture, più moderne e sostenibili rispetto a quelle presenti attualmente.

Elon Musk, Warren Buffett e le caramelle di The Boring Company

Intanto, Elon Musk sembra essere pronto a sfidare Warren Buffett dopo che l’Oracolo di Omaha aveva rilasciato dichiarazioni con chiari riferimenti al CEO di Tesla e alle sue aziende.
“Darò vita ad una compagnia di caramelle e Warren Buffett non saprà resistere dall’inverstirci” – aveva detto in un cinguettio su Twitter Elon Musk. Pochi giorni dopo, quindi, Elon Musk ha postato su Instagram una foto con quella che sembra essere una scatola di dolciumi, sopra della quale c’è stampato il logo “The Boring Candy”. L’unico commento – “Lol” – non ci permette ancora di sapere se sia una presa in giro oppure Musk stia davvero lavorando ad un’azienda del genere.
In copertina, Credits: By The Boring Company (https://boringcompany.com) [Public domain], via Wikimedia Commons
Leggi anche: “Warren Buffett Vs Elon Musk: sfida social per i due imprenditori”