Imprese

Warren Buffett Vs Elon Musk: il CEO di Tesla pronto a lanciare un'azienda di caramelle?

Warren Buffett Vs Elon Musk: tra i due imprenditori è guerra aperta sui social a tema “caramelle” e “fossati”. Nonostante questi due argomenti sembrino totalmente lontani da entrambi i businessman in oggetto, nelle ultime ore tra i due si è aperta una diatriba social che è sfociata in una vera e propria sfida per Elon Musk. Prima di scoprire qual è stato il fattore che ha fatto annunciare al CEO di Tesla di essere in procinto di dare vita ad un’azienda di caramelle, è necessario spiegare l’idea di business di Warren Buffett.

Warren Buffett e il “fossato economico”

Già alla guida di Berkshire Hathaway, nel 1999 durante un’intervista alla celebre rivista economica Fortune, Warren Buffett parlò di “economic moat” ovvero di “fossato economico” indicando la sua personale strategia d’investimento, strategia che sappiamo essergli valsa la nomea di “Oracolo di Omaha”. Ma cosa intende Buffett con questa locuzione? Il concetto di “fossato economico” – oramai comune nel mondo finanziario – indica tutte quelle aziende e servizi circondate da un vantaggio economico di particolare rilevanza, sia in termini di durevolezza sia di competitività.
La strategia di Warren Buffett fa quindi entrare in gioco anche il concetto di vantaggio competitivo, che potremmo definire come la capacità dell’azienda di affermarsi all’interno di un determinato mercato nonché di rimanere leader in quel settore. È probabilmente proprio in linea con questo pensiero che, di  recente, Warren Buffett ha deciso di comprare altri 75 milioni di dollari di azioni Apple.

L’oracolo di Omaha Vs Elon Musk: la sfida dell’azienda di caramelle

Spiegato il concetto di fossato economico, possiamo tornare alla notizia di apertura: tra Buffett e Elon Musk è scoppiata una guerra “social” che ha portato il fondatore di Tesla e SpaceX ad annunciare l’avvio di un’azienda di caramelle. Ma cosa è successo?
Durante la recente assemblea di Tesla, Elon Musk aveva tirato criticato proprio il concetto in questione, spiegando ad uno dei presenti che l’idea dei fossati è oramai superata: “Se la tua unica difesa è un fossato, non durerai a lungo.  Ciò che davvero conta davvero è il ritmo dell’innovazione, fulcro della competitività” – ha affermato Musk.
La notizia di quest’affermazione, ovviamente, è arrivata sino a Warren Buffett che non ha tardato a replicare. “Elon potrebbe ribaltare le cose in alcuni settori, ma di certo penso non vorrà provarci con le caramelle” – ha affermato l’oracolo di Omaha, riferendosi probabilmente a See’s Candies, catena americana specializzata in dolciumi di proprietà della Berkshire Hathaway.


Detto, fatto… O quasi: Elon Musk, che sappiamo essere incline a raccogliere sfide quasi impossibili, con un cinguettio su Twitter ha fatto sapere poco dopo di essere in procinto di lanciare un’azienda di caramelle. “Sto per lanciare un’azienda di caramelle e sarà meraviglioso” – scrive Musk. La battaglia social è però continuata: il CEO di Tesla, sempre attraverso Twitter, ha fatto sapere di essere serio riguardo a quanto affermato, ma non solo. “Costruirò anche un fossato e lo riempirò di caramelle. Warren Buffett non saprà resistere ad investire. La criptonite di Berkshire Hathaway…” – continua Elon Musk che, tra le altre cose, ha twittato anche un semplice “Cryptocandy”. Attualmente non sappiamo ancora se il CEO di Tesla e SpaceX si stia prendendo gioco di Warren Buffett: di certo, però, non sarebbe una novità vederlo impegnato in un business del tutto visionario o particolare come quello del lanciafiamme firmato The Boring Company.
Leggi anche: “Elon Musk news: ecco perché l’imprenditore visionario odia le riunioni”