warren-buffett-apple-bitcoin

Warren Buffett, dalle azioni Apple ai Bitcoin: chi è “l’oracolo di Omaha”

Warren Buffett, da Apple ai bitcoin, l’88enne imprenditore statunitense non smette di far parlare di sé. Nelle ultime ore, infatti, grazie ad un’intervista rilasciata a Yahoo Finance ha ribadito ancora una volta la sua posizione su bitcoin. Ma non solo: è di queste ore la notizia di un ulteriore acquisto di azioni Apple, acquisto che avrebbe contribuito alla salita in borsa del colosso di Cupertino. Prima di scoprire le ultime news, però, quest’oggi vi proponiamo un breve focus su Warren Buffett, conosciuto universalmente anche come “l’oracolo di Omaha”.

Warren Buffett: chi è “l’oracolo di Omaha”

Classe 1930, Warren Edward Buffett è un imprenditore ed economista statunitense. Figlio di un esponente del Congresso degli Stati Uniti, Warren Buffett trascorre i primi anni dell’infanzia ad Omaha – città dov’è nato – per poi trasferirsi a Washington DC. Si racconta che già dall’età di 11 anni, Warren Buffett iniziò ad investire i propri risparmi guadagnati rivendendo a scuola le bibite comprate nel negozio del nonno.

Negli anni successivi si iscrive all’università, laureandosi poi in Business Administration alla Columbia Business School, la stessa scuola in cui insegnava il suo idolo Benjamin Graham. È proprio quest’ultimo – economista, imprenditore e professore americano – a offrirgli un lavoro alla Graham-Newman Corp., probabilmente la prima vera società di fondi comuni d’investimento. Nel 1955, complice anche l’abbandono della società da parte di Graham, Buffett decide di tornare ad Omaha: lì ritrova amici e parenti che, oramai convinti delle sue innate capacità ad investire, gli chiedono di gestire i loro soldi.

Nasce così la Buffet Partnership che, negli anni di attività, vanta partecipazioni in aziende quali Coca Cola, McDonald’s, Kirby Company o Walt Disney. La carriera imprenditoriale e finanziaria di alto livello inizia però nel 1962, quando inizia ad acquisire partecipazioni della Berkshire Hathaway.

Warren Buffett: ancora 75 milioni di azioni Apple

Nonostante il presunto flop di iPhone X, Warren Buffett continua ad essere convinto che Apple sia uno dei colossi tecnologici in cui investire assolutamente. È di poche ore fa, infatti, la notizia che l’imprenditore nonché uomo della finanzia statunitense avrebbe acquistato – nel solo primo quadrimestre del 2018 – altri 75 milioni di dollari in azioni Apple, che si vanno ad aggiungere ai 165,3 milioni di dollari di azioni già in suo possesso.

warren-buffett-apple-bitcoin“È un’azienda incredibile” – ha affermato Buffett – “Guardo Apple e penso che i suoi guadagni raggiungano quasi il doppio di quelli della seconda società più redditizia degli Stati Uniti”. E a tutti coloro che hanno dubbi sull’operato di Apple, Warren Buffett ha risposto “L’idea che qualcuno spenda il suo tempo a ipotizzare quanti iPhone X … saranno venduti in tre mesi, si allontana totalmente dal punto della situazione”.

Warren Buffett: “Comprare bitcoin è un gioco, non significa investire”

Ancora una volta, però, Warrenn Buffett sembra schierarsi contro i bitcoin o, almeno, contro coloro che credono di investire nella criptovaluta ma – almeno a dire dell’oracolo di Omaha – stanno solo “giocando”. Nel corso di un’intervista rilasciata a Yahoo Finance, infatti, Warren Buffett ha voluto chiarire la sua posizione in merito ai bitcoin: il CEO di Berkshire Hathaway, infatti, è convinto che l’acquisto di bitcoin non rappresenti assolutamente un investimento.

warren-buffett-apple-bitcoinAl fine di spiegare la sua posizione, infatti, Buffett ha affermato “Se acquisti qualcosa come bitcoin o un’altra criptovaluta, non hai in mano nulla che possa generare qualcosa. In realtà speri solamente che chi viene dopo paghi più di te. Non solo: troverai qualcuno disposto a pagare più di te solamente se quest’ultimo penserà di trovare qualcun altro pronto a pagare ancora di più”. “Non stai investendo quando lo fai, stai speculando” – chiarisce infine Warren Buffett.

In copertina, Photo Credits: USA White House on Wikimedia Commons

Leggi anche: “Twitter, a rischio la sicurezza dei suoi utenti: come cambiare e creare password sicure”

CONDIVIDI
Sabina Schiavon
Visionaria per vocazione, blogger in erba per passione, freelance per professione. Milanese per nascita e vercellese d’adozione, si occupa di startup, imprese, Industria 4.0 e di tutti i temi legati all’innovazione. Ama la birra belga e il whisky scozzese, gustati accanto a un gatto che fa le fusa.