Lavoro

Ferrero: cerca 60 assaggiatori Nutella. Esperienza richiesta nessuna

Il sogno di tanti può ora diventare realtà. I golosi di tutta Italia sono avvertiti. L’azienda dolciaria Ferrero potrebbe avere bisogno di voi per una consulenza davvero interessante. Si tratta di assaggiare la Nutella. Non è uno scherzo, è tutto vero. L’azienda di Alba ha pubblicato un annuncio di lavoro attraverso Openjobmetis, per trovare 60 “giudici sensoriali”. “Ricerchiamo persone a cui piacerebbe imparare a gustare cacao, granella di nocciole e altri prodotti semilavorati dolci”, si legge sul sito, che non richiede nessun requisito particolare ai candidati, se non “abitudine all’utilizzo del computer e assenza di allergie legate a prodotti di questo genere o di patologie/abitudini che possano influenzare le capacità sensoriali coinvolte (gusto, olfatto e la vista nella distinzione dei colori)”.

ferrero-lavoro-giudici-sensoriali

Leggi anche: RepTrak 2018 Italia: Ferrero la migliore azienda per reputazione in Italia

Come partecipare

Non serve esperienza per rispondere all’originale annuncio di lavoro pubblicato in questi giorni da una agenzia interinale per conto della Ferrero che produce la celebre Nutella. Il colosso dolciario di Alba è alla ricerca di “giudici sensoriali”, assaggiatori part-time in grado di fornire all’azienda le indicazioni necessarie a migliorare cioccolatini e altri snack. Un’offerta di lavoro per un posto davvero allettante: quello di assaggiatore professionale all’interno dell’azienda della Nutella. Ferrero, il colosso dolciario di Alba, cerca 60 persone per testare semilavorati e materie prime, a partire da cacao, granella di nocciole e altri prodotti che servono a produrre i famosi dolci del marchio piemontese.

ferrero-lavoro-giudici-sensoriali

Leggi anche: Ferrero sempre più vicina a mangiarsi le barrette Nestlé, operazione da oltre 2 miliardi di dollari

I selezionati avranno accesso a un corso di formazione retribuito (con inizio a settembre e della durata di 3 mesi), che “avrà l’obiettivo di educare il senso dell’olfatto e del gusto e migliorare la capacità di esprimere a parole ciò che si percepirà con gli assaggi dei prodotti semilavorati”. “Al termine del corso”, continua l’annuncio, “i candidati ritenuti idonei saranno assunti con un contratto in somministrazione duraturo nel tempo con un impegno part time di due giorni alla settimana di 2 ore”. Il lavoro si svolgerà ad Alba, zona della sede della Ferrero. I golosi sono chiamati a farsi avanti.

Alla Ferrero, che fino ad ora aveva affidato l’originale compito a personale interno, assicurano che non si tratta di una iniziativa di marketing. La volontà, dicono ad Alba, è quella di mettere al centro la materia prima. E la qualità. Il compenso? Purtroppo non è specificato, ma siamo certi che in molti sarebbero disposti ad accettare indipendentemente dalla retribuzione. Perché per certi lavori ciò che importa non è il portafoglio, ma il cuore. O lo stomaco, che dir si voglia.

Leggi anche: Ferrero: premio di produzione di oltre 9000 euro per i suoi dipendenti