Tecnologia

Google maps: arriva la nuova versione con consigli personalizzati

Google Maps, una piattaforma di cruciale importanza per il gruppo di Mountain View, anch’essa protagonista sul palco del keynote che ha aperto l’evento I/O 2018 rivolto alla community di sviluppatori. Google ha iniziato a implementare alcune delle sue nuove funzionalità per Google Maps, tra cui una serie di impostazioni che ruotano attorno a consigli personalizzati. Google ora è pronto per andare avanti con il lancio e la nuova riprogettazione di Google Maps sta lentamente arrivando a tutti gli utenti. Due nuove schede possono essere trovate nella schermata principale di Google Maps- “Esplora” e “Per te” – che offrono una panoramica di luoghi come ristoranti, luoghi e punti di riferimento in base alla tua posizione e alle attività precedenti.

Mentre la scheda “Esplora” tiene conto della posizione corrente e dell’ora del giorno per offrire suggerimenti personalizzati, la scheda “Per te” dà uno sguardo alle aree che frequenti. Quest’ultima scheda ti tiene d’occhio anche sui ristoranti che si aprono e su altri luoghi popolari e di tendenza nella zona.

google-maps-schede

Leggi anche: Utilizzare Google Clip per capire la tecnologia dell’intelligenza artificiale

Come funziona Esplora?

Nella versione Android di Google Maps fa il suo ingresso il pulsante Esplora, per trovare punti d’interesse nelle vicinanze. Già disponibile in Italia svolge un compito molto utile soprattutto per coloro che si trovano in viaggio: fornisce consigli e indicazioni su come raggiungere i punti di interesse presenti nelle vicinanze, suddividendoli per tipologie e categorie. Sotto la scheda Esplora, sarai in grado di filtrare gli elenchi selezionati con categorie come caffè e attrazioni, mentre Google sta facendo uso delle sue vaste fette di dati utente per compilare raccomandazioni di “takeout salutare”, “mangia a buon mercato”, ” dove mangiano i locali “, e altro ancora. Se stai inseguendo i primi 10 hamburger in un’area, Google Maps terrà traccia dei tuoi progressi e ti informerà che sei già stato in quattro, mostrandoti quali sono ancora da visitare.

Leggi anche: Internet of Things: Google lancia Android Things, piattaforma per sviluppatori IoT

Come funziona Per Te?

Google Maps per sistema operativo Android ha iniziato a ricevere il nuovo tab For You (Per te) ufficializzato lo scorso maggio durante l’edizione 2018 del Google I/O. Come per ogni novità che si rispetti, anche in questo la distribuzione della nuova funzionalità avverrà in maniera graduale e attraverso un’attivazione server. Grazie al nuovo tab, gli utenti potranno e avranno la possibilità di rimanere sempre informati in merito alle novità vicine alla propria posizione, seguendo un determinato luogo o un esercizio commerciale come se fosse un vero e proprio social network. La scheda For You è attualmente disponibile solo per utenti negli Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Australia e Giappone.

google-maps-schede

Differenze

La principale differenza tra le schede Esplora e Per te è che il primo è interamente dedicato a darti consigli per il momento, mentre il secondo riguarda più la pianificazione in anticipo e la gestione di schede su un’area a lungo termine. Mentre la maggior parte delle altre funzionalità sono disponibili per tutti gli utenti in tutto il mondo, la nuova scheda Per te e il contenuto in esso è disponibile per ora solo negli Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Australia e Giappone. Il contenuto in questa scheda è ancora un po ‘limitato, ma Google promette che aumenterà i contenuti nel corso di questa settimana.

Entrambe le nuove schede presentano molte nuove funzionalità. C’è la “lista dei buongustai”, ad esempio, che ti mostra i nuovi ristoranti più alla moda in una zona. E se ti senti completista, Google terrà traccia di quale di questi luoghi sei stato e quali sono ancora da visitare. Come in precedenza, la scheda Esplora contiene anche elenchi automaticamente selezionati di buoni posti dove andare a pranzo, con i bambini o per una cena romantica. Non si tratta solo di cibo e caffè (o tè), però; tali elenchi includono anche altre attività e Google Maps ora può anche evidenziare eventi locali.

Leggi anche: Google Maps aggiornamenti 2018: 5 novità da conoscere assolutamente