google-pay-carte-imbarco

Google Pay: l’app si espande aggiungendo carte d’imbarco e altro ancora

Google ha implementato una nuova app, Google Pay. E’ progettato per far pagare le cose e monitorare gli acquisti tramite il telefono. Ma questo è solo l’inizio; Google ha piani più elevati. Le carte d’imbarco mobile e i biglietti per eventi sono in arrivo su Google Pay, il gigante del web lo ha annunciato martedì 8 maggio.

In parole povere, questo significa che sarà possibile semplicemente mostrare il biglietto sul tuo smartphone quando arrivi al gate o al luogo. “In un prossimo aggiornamento dell’app Google Pay, ti consentiremo di gestire tutti i metodi di pagamento nel tuo account Google – non solo i metodi di pagamento che hai usato per pagare in negozio”, ha dichiarato Gerardo Capiel, Product Management condurre a Google Pay durante il suo lancio annuale di I / O per gli sviluppatori, che si svolge questa settimana vicino al quartier generale di Googleplex a Mountain View, in California.

La società ha anche detto che consentirebbe agli utenti di inviare e richiedere denaro, gestire le informazioni di pagamento collegate ai loro account Google e vedere la loro cronologia delle transazioni sul web con l’app iOS di Google Pay. Google Pay ti consente già di archiviare carte di credito e carte fedeltà, ma l’aggiornamento di questa settimana aiuta ad avvicinarsi all’offerta iPhone di Apple, che per diversi anni ha consentito agli utenti di tenere i biglietti mobili all’interno di quella che ora è l’app Wallet. L’aggiornamento è in corso da un po’ di tempo, ma è sicuramente un notevole miglioramento delle funzionalità di Google Pay e dovrebbe essere accolto calorosamente dagli utenti del sistema di pagamento mobile.

Leggi anche: Google Assistant funziona su 5mila device smart home e presenta nuove funzioni

Le novità di Google Pay

In una mossa che avvicina il portafoglio digitale in linea con quello di Apple, Google aggiunge a Google Pay i biglietti mobili per gli eventi di viaggio e di intrattenimento. L’iPhone ha offerto la possibilità di archiviare i tuoi biglietti mobili – chiamati “pass” nel caso Apple – all’interno dell’app Wallet per un rapido accesso dal 2012. Google Pay consente già di farlo con carte di credito e carte fedeltà, ma ora gli utenti Android troveranno anche carte d’imbarco digitali e biglietti scansionabili all’interno dell’app. Southwest Airlines ha effettivamente aggiunto la funzione alla sua app il giorno prima dell’evento di Google, che Android Police ha rilevato.

Google ha collaborato con Urbai Airship ”per creare esperienze di ticketing e boarding pass snelle e coinvolgenti.” Un certo numero di marchi di viaggio e di intrattenimento come Alaska Airlines e Regal Cinemas già utilizzano la piattaforma di Urban Airship, che consente di “aggiornamenti in tempo reale (come i cambi di orario di partenza ) e messaggi personalizzati one-to-one all’interno della carta e tramite notifiche lockscreen. “

Leggi anche: Google acquista Tenor, la piattaforma GIF per migliorare la ricerca di immagini

Ha sottolineato che, a differenza dei biglietti cartacei o delle carte d’imbarco via e-mail, i biglietti del portafoglio mobile mirano a offrire un’esperienza più conveniente per i viaggiatori, con, ad esempio, aggiornamenti in tempo reale come le modifiche dell’orario di partenza inviate direttamente alla schermata di blocco dello smartphone e personalizzate messaggistica one-to-one all’interno della carta. “Il nuovo supporto di Google Pay per i biglietti e le carte d’imbarco consente ai clienti di avere sempre informazioni aggiornate quando ne hanno più bisogno – in viaggio”, ha dichiarato Brett Caine, CEO e presidente di Urban Airship.

Gli utenti di Google Pay dovrebbero vedere anche altri vantaggi. Doug Kruse della società di ticketing online TicketNetwork ha spiegato che i biglietti del portafoglio mobile offrono anche “un percorso per il re-ingaggio post-evento in quanto possiamo aggiornare i biglietti con altri eventi a cui potrebbero essere interessati, con un percorso facile per l’acquisto”. , potresti finire per spendere più soldi, ma almeno sarà su qualcosa che ti piace.

Leggi anche: Google G Pay: una sola piattaforma per i pagamenti digitali

CONDIVIDI
Valentina Samà
Progettare, creare e stupire è la sua passione. Dopo il diploma di Grafico Pubblicitario e varie esperienze in Digital Marketing and Social Media Marketing, diventa content editor in Business.it. Ama l'arte e il disegno e scrivere sarà la sua nuova sfida.