Tecnologia

Intelligenza artificiale: Google utilizzerà IA per correggere i tuoi errori grammaticali

Google ha introdotto suggerimenti grammaticali per gli utenti di Docs coinvolti nel suo programma Early Adopter. L’aggiunta utilizza la traduzione automatica per individuare qualsiasi cosa. Utilizzerà il potere dell’apprendimento automatico per individuare i tuoi errori mentre digiti. Google Docs è finalmente dotato di una funzione di controllo grammaticale che consente di identificare parole mescolate tempi non corretti, uso improprio di virgole e frasi e altro ancora. Per fare tutto ciò, Google afferma che si affiderà alla traduzione automatica, la stessa tecnologia che usa per tradurre più lingue. Tranne che, invece di tradurre una frase, per esempio, dal francese al tedesco, sembra che tradurrà la tua scrittura imperfetta in un passaggio grammaticalmente corretto.

google-docs-correzione

Leggi anche: 10 consigli per essere un buon capo secondo Google

La tecnologia di Google Docs 

La compagnia dice che la sua intelligenza artificiale può identificare una vasta gamma di errori e suggerire correzioni per loro, da semplici regole grammaticali come l’uso di articoli in una frase a concetti grammaticali più complessi. David Thacker, VP di Google per la gestione dei prodotti G Suite, ha spiegato che lo strumento utilizza un approccio basato sulla traduzione automatica per ordinare la tua scrittura: “Nella traduzione linguistica, prendi una lingua come il francese e la traduci in inglese. Il nostro approccio alla grammatica è simile. Prendiamo l’inglese improprio e usiamo la nostra tecnologia per correggerla o tradurla in inglese corretto.”

google-docs-correzione

Leggi anche: Google maps: arriva la nuova versione con consigli personalizzati

Questa è una buona notizia per le persone che stanno appena iniziando con la suite di app di produttività online di Google; sarà anche utile per le persone che desiderano utilizzare un plug-in come Grammarly, ma non è possibile installare estensioni di terze parti sui dispositivi che utilizzano per lavoro. La nuova funzionalità è disponibile da oggi agli utenti di G Suite che si accendono per il programma Early Adopter di Google; la compagnia dice che migliorerà nel tempo e migliorerà nel trovare errori. Tutto sommato, Google è decisa a eliminare il più possibile il più faticoso degli scritti, anche se a volte i risultati possono sembrare un po ‘impersonali. La funzione di controllo grammaticale non sarà immediatamente disponibile.

Si sta avviando prima per gli utenti aziendali, e dovrà essere abilitato dall’amministratore di una società affinché gli utenti possano testarlo. Oltre alla funzione di controllo grammaticale, Google ha anche affermato che inizierà a abilitare la sua funzione Smart Compose all’interno di Gmail per i clienti commerciali. La funzione, che in pratica completa automaticamente intere frasi per te in base al contesto della tua email, è stata lanciata al pubblico come una “funzione sperimentale” a maggio. Google ora dice che verrà distribuito agli utenti di G Suite nelle “prossime settimane”.

Leggi anche: Google e Apple: i due big si contendono il mercato delle app per i navigatori