Tecnologia

Italia al Ces 2018: alla fiera della tecnologia di Las Vegas molte le Start Up italiane

Ces 2018: tecnologia e start up a Las Vegas

Il Ces 2018, la fiera internazionale dedicata alla tecnologia e all’elettronica di consumo, si è tenuta anche quest’anno a Las Vegas. Dal 9 al 12 gennaio la celebre città degli Stati Uniti si è riempita di imprese che operano nel settore della tecnologia, esperti informatici, programmatori e, soprattutto, un gran numero di visitatori attratti dalle innovazioni tecnologiche presentate in quella sede.
Tra le moltissime start up selezionate e ammesse alla partecipazione del Ces di quest’anno vi sono state anche ben quarantaquattro imprese italiane operanti nel settore dell’innovazione tecnologica applicata a differenti campi, dall’agricoltura alla medicina, dalla gestione degli animali domestici alla robotica casalinga, dall’assistenza ai ciclisti e motociclisti fino ai settori di energia verde e molto altro ancora.

Un premio per la start up italiana Sitael

Se il Ces 2018 rappresenta un vero e proprio punto di incontro di idee e invenzioni tecnologiche, d’altro canto essa è soprattutto un modo per garantire la giusta visibilità alle diverse start up che possono trovare, proprio presso questa fiera, sponsor e finanziamenti per garantirsi una progettualità continua nel tempo. Inoltre, la fiera di Las Vegas offre una serie di premi per diverse categorie tecnologiche. In questo 2018 la categoria “Vehicle Intelligence and Self-Driving Technology” ossia la categoria che riguarda la mobilità green, elettrica e intelligente, è stata vinta da un’impresa italiana, la Sitael.
L’innovazione apportata da questa impresa pugliese è denominata MAT e rappresenta una docking station che può essere facilmente attaccata al manubrio della bici tramite una connessione magnetica. Sul MAT va poi sistemato il proprio smartphone per garantire alle bici elettriche una connessione che le rende intelligenti, sicure e maggiormente controllate. Si tratta di un’innovazione che può essere ampiamente utilizzata nei progetti di bike sharing cittadini e in tutti i settori della bike industry.
Leggi anche: Tutto quello che abbiamo visto al Ces 2018: Las Vegas apre le porte alla tecnologia

ces-2018
Le interessanti proposte delle imprese italiane

Oltre ai premi e i riconoscimenti, bisogna sottolineare che anche l’essere stati selezionati per poter partecipare alla fiera rappresenta per le diverse aziende italiane un vero e proprio motivo di vanto. La selezione, infatti, è tutt’altro che semplice, ma l’elevato livello dei partecipanti è stato dimostrato dall’interesse suscitato dalle diverse proposte ricevute.
Tra le particolari innovazioni in campo tecnologico-fotografico, ad esempio, vi è l’Airselfie, una flying camera che può essere considerata una fusione tra una fotocamera e un drone. L’Airselfie permette infatti di incrementare le potenzialità della camera dello smartphone permettendo di effettuare selfie volanti da regolare tramite telecomando.
Il successo di questa idea innovativa è stato tale che il giovane inventore trentenne, Edoardo Stroppiana, è stato invitato con la sua realizzazione a partecipare a un celebre talk show televisivo americano, The Ellen Show. Inoltre, l’Airselfie sarà protagonista di una serie Marvel, Iron Fist.
Tra le diverse proposte delle start up selezionate per la fiera di Las Vegas è stata molto apprezzata anche Woolf, una particolare invenzione che assicura una maggiore sicurezza ai motociclisti. Woolf è un braccialetto smart che, tramite connessione allo smartphone e quindi al GPS e satelliti, permette di segnalare i pericoli sulla strada, come curve pericolose, buche, strade scivolose, autovelox o altro attraverso una vibrazione.
Guarda il video: Le 5 proposte più interessanti del CES di Las Vegas 2018