Guide

LinkedIn Top Skills 2018: le competenze più ricercate dalle aziende

Il mondo del lavoro è in continua evoluzione e giorno dopo giorno ci troviamo davanti ad un mercato che si adatta sempre più alle esigenze delle aziende che vanno alla ricerca di competenze via via più specifiche. La vera e propria sfida per tutti coloro che sono alla ricerca di un impiego è adattare le proprie skills a ciò che il mercato del lavoro richiede in questo momento. Una sfida che di certo non è facile ma che può avvalersi di alcuni strumenti che possono venirci in aiuto in questa spasmodica ricerca. LinkedIn a questo proposito ha stilato, come già fatto negli anni precedenti, una classifica di quelle che sono le skills più ricercate dalle aziende, analizzando quelle che potrebbero essere le competenze di maggior interesse nel 2018.

lavoro-competenzeSoft skills e Hard skills

Innanzitutto è bene cominciare facendo una distinzione, così come dettato dalle linee guida dell’analisi compiuta da LinkedIn: il celebre social professionale ha deciso di fare una distinzione tra Soft skills e Hard skills; non bisogna farsi trarre in inganno dalla denominazione visto che le prime sono altrettanto importanti rispetto alle seconde e secondo una percentuale di esperti possono addirittura ricoprire un ruolo preponderante nella scelta di un candidato alla ricerca di un lavoro. Per capire a fondo quali sono le Soft skills maggiormente richieste dalle aziende, gli esperti di LinkedIn hanno provveduto a prendere in considerazione il parere di più di 2.000 business leaders che hanno indicato quali dovrebbero essere le competenze che i loro impiegati dovrebbero conoscere. In particolare, leadership, comunicazione, capacità di collaborazione e gestione dei tempi lavorativi sono risultate essere le quattro soft skills più richieste. In questo caso si tratta di competenze trasversali più “comuni” e meno specifiche che non necessitano di un particolare background ma che spesso sono la base da cui partire per costruire una carriera lavorativa di successo. Passando invece alle Hard skills, si entra maggiormente nello specifico ed è facile notare come le competenze richieste siano attinenti all’ambito web, digital e spesso richiedano anche una preparazione in ambito marketing. In questo senso, tra le hard skills rilevate dallo studio condotto da LinkedIn compaiono ad esempio  Architettura Web e development framework, Software Revision Control Systems, Sviluppo per dispositivi mobile, Analisi statistica e data mining, Cloud ed elaborazione distribuita, Java Development e come detto in precedenza alcune competenze specifiche in ambito marketing come SEO/SEM Marketing, Marketing Campaing Management.
Leggi anche: Come trovare lavoro con Linkedin in poche mosse

Top skills 2018: su quali competenze puntare?

Dopo aver fatto il punto su quali sono le skills maggiormente richieste dalle aziende, è facile capire come una formazione continua e un affinamento delle proprie competenze possa aiutare ad emergere dall’oceano di candidati ed essere quello ideale per le aziende alla ricerca di nuove figure professionali. Una specializzazione in ambito Digital e Marketing può sicuramente ampliare il vostro raggio d’azione ma in alcune situazioni è bene anche guardare al futuro, specialmente in un mondo in continua evoluzione. Per puntare ad arrivare prima degli altri e affinare al meglio le proprie skills, una soluzione potrebbe essere quella di puntare su competenze ancor più specifiche come quelle che fanno parte del mondo Cloud e Ciber Security, aree in costante sviluppo e che negli ultimi tempi stanno ricoprendo un ruolo di grande rilevanza.
Leggi anche: Trovare lavoro su internet: consigli pratici su come candidarsi online