Lifestyle

Messaggi Android da google: la nuova sfida

Sono giorni importanti per il buon vecchio SMS: pare che siamo finalmente pronti per assistere alla “rivoluzione” RCS – lo scriviamo tra virgolette perché il suo successo, in un mondo ormai saturo di instant messenger via internet, è ancora tutto da verificare. Google ha annunciato che è pronta a estendere la disponibilità del nuovo protocollo a livello mondiale. Snodo cruciale di questa operazione è il client di SMS ufficiale di Google, aggiornato con il nuovo nome Messaggi Android.

Google potrebbe finalmente portare su Android la sua app di messaggistica predefinita su Speed con iMessage di Apple. Gli utenti Android potrebbero presto avere un modo per scambiare messaggi tramite i loro browser web. Sembra che una versione futura dell’app includerà una controparte basata sul Web per l’app Messaggi di Android, in base al codice nascosto nell’ultima versione dell’app Android Messaggi che è stata portata alla luce da XDA Developers. Inviare SMS attraverso il browser del PC, un po’ come avviene con i messaggi di WhatsApp Web. Sembra che Google sia a lavoro per integrare questa funzionalità nell’app Messaggi Android.

google-messaggi- android

Leggi anche: Utilizzare Google Clip per capire la tecnologia dell’intelligenza artificiale

Come funziona

La logica di funzionamento dovrebbe essere la medesima vista con WhatsApp Web. Lo smartphone farà da intermediario, i costi dell’invio degli SMS saranno quelli previsti dal proprio piano tariffario, tutto però sarà gestibile attraverso il browser desktop, probabilmente associando l’applicazione Messaggi Android tramite un QR Code. Insomma, tutto molto semplice. Sembra che la funzione supporti una vasta gamma di browser, dato che XDA ha trovato riferimenti a Chrome, Safari, Firefox, Internet Explorer, Opera e Microsoft Edge, con la possibilità di utilizzare la modalità web su più computer contemporaneamente. Ma non è tutto.

Nel codice sono presenti indizi anche in merito ad una ipotetica funzionalità per sfruttare la modalità web di Messaggi Android al fine di inviare pagamenti tramite SMS. Non è chiaro in che modo Google stia pensando ad integrare una possibilità simile, sulla quale attendiamo nuove informazioni per poter avere un quadro maggiormente chiaro.

Google ha rifiutato di commentare, ma è risaputo che la società ha cercato di migliorare la sua app di messaggistica predefinita per qualche tempo. È qui che entra in gioco RCS o Rich Communication Services. Android Messages è sempre stata l’app RCS di Google, ma fino ad oggi RCS ha fatto quello che ci si aspetta dagli standard: si perde nella mischia dato che le diverse aziende lo ignorano o lo utilizzano secondo i propri capricci aziendali.

RCS consente alle app di messaggistica di supportare le funzionalità più “avanzate”, come adesivi e GIF e la condivisione della posizione, che la maggior parte degli utenti si aspettano dalle moderne app di messaggistica. RCS accetta gli SMS e offre alcune delle funzionalità che desideri: immagini ad alta risoluzione, conferme di lettura e indicatori di digitazione.

google-messaggi-android

Leggi anche: Google G Pay: una sola piattaforma per i pagamenti digitali

La sfida di Google

La maggior parte delle app di messaggistica utilizza già questo standard, ma i messaggi Android sono rimasti bloccati sul protocollo SMS più vecchio. Questa è una parte importante del perché la messaggistica su Android è stata così frammentata. Con l’app di testo predefinita bloccata nelle età della pietra, i vettori e i produttori hanno raggruppato le proprie varianti, alcune delle quali non sono comunque molto migliori del valore predefinito. È anche il motivo per cui Google ha avuto una confusa serie di proprie app di messaggistica, con Allo e Hangouts, che supportano entrambi i messaggi dai browser.

Quindi sarebbe molto sensato per Google implementare finalmente una versione basata su browser di Messaggi Android. Non solo aggiorna la sua app con tutti gli altri, ma rende l’intera esperienza molto meno dolorosa. Il progetto su cui dovrebbe essere al lavoro Google sembra una sorta di sfida. Rilanciare l’utilizzo degli SMS arricchendoli con funzionalità smart, come appunto la modalità web e l’invio di pagamenti. Le prossime settimane potrebbero essere utili per avere a disposizione nuovi dettagli.

Leggi anche: Ricerche su Google da mobile, la velocità sarà fattore di ranking