Lifestyle

Miglior browser 2018: qual è il browser più sicuro per la privacy

La maggior parte di noi tende a scegliere un browser Web e ad usarlo per anni. Può essere difficile staccarti dalla tua zona di comfort, specialmente quando ti sei abituato alle sue stranezze, ma provare un browser diverso può migliorare notevolmente la tua esperienza sul web.

Che si tratti di sicurezza avanzata, velocità migliorata o maggiore flessibilità grazie a opzioni e plug-in personalizzabili, il browser giusto può avere un enorme impatto sulla tua vita online. Qui abbiamo messo alla prova i più grandi browser (più uno con cui potresti non avere familiarità) per identificare quello che fa il miglior lavoro di spuntare tutte quelle caselle, ma se hai una preoccupazione particolare, continua a leggere per vedere se c’è un’alternativa che potrebbe essere più adatta alle tue esigenze.

Navigare su Internet sta diventando più di un campo minato man mano che il codice malevolo nuovo, più complesso e persino più aggressivo continua a emergere. Mentre alcune delle campagne più temibili saranno rivolte alle grandi aziende, anche l’utente medio dovrebbe prestare particolare attenzione. Per aiutare, diamo un’occhiata ai browser più sicuri là fuori. 

browser-migliore-privacyCosa significa avere un browser sicuro?

Il panorama tecnologico è cambiato radicalmente e il consumatore medio è diventato più consapevole della propria privacy. Cosa è successo a quelli che un tempo erano considerati browser “sicuri”? Una risposta è che i prodotti specializzati sono ora più focalizzati sulla questione della privacy degli utenti, della consegna del controllo posteriore all’utente e della disattivazione dei sistemi di raccolta dati del tipo che sostengono le aziende come Google.

È perfettamente possibile modificare Chrome, Firefox o Internet Explorer con plug-in, ottimizzandoli per sicurezza e privacy, se ciò è importante. Ognuno ora ha una modalità di privacy – che potrebbe o non potrebbe convincere lo scettico, naturalmente. Ma la filosofia che sta alla base del vero browser sicuro è di evitare la nozione di piattaforme e plug-in, eliminando ogni caratteristica non essenziale per creare un’esperienza più minimalista. Ma va notato che raggiungere una vera privacy sarà un compito abbastanza difficile.

Leggi anche:  Mozilla report 2018: 5 fattori che ti sorprenderanno sullo stato di salute del web

Quali sono i browser più sicuri per la privacy?

Quindi i seguenti browser (più un plug-in) non sono esaurienti né ti garantiscono una reale privacy. Tuttavia, è probabile che vadano in qualche modo per aiutare. Le nostre prime scelte sono: 

  • Firefox
  • Coraggioso
  • Tor

Mozilla Firefox

Firefox è tornato dopo una revisione totale e ha riconquistato la sua corona, in quanto è : Molto veloce, luce sulle risorse di sistema, forti strumenti per la privacy. Firefox ha recentemente ricevuto il suo più grande aggiornamento in 13 anni ed è così impressionante che ha spinto il browser in cima alla nostra lista.

Firefox segna punti importanti quando si tratta di privacy. Mozilla è senza scopo di lucro, il che significa che non ha lo stesso impeto di vendere i tuoi dati come altri sviluppatori di browser. Il fidato Firefox della Mozilla Foundation viene raccomandato da PrivacyTools.io e questo perché può essere indurito attraverso l’uso di componenti aggiuntivi per diventare un browser serio per la privacy. C’è una lunga lista di componenti aggiuntivi che possono essere utilizzati per rendere l’esperienza di Firefox più sicura, inclusi.

Ha anche alcune funzioni di privacy integrate come la protezione del tracciamento. Firefox è anche un buon browser open source di facile utilizzo che riceve aggiornamenti regolari, ha un’interfaccia utente piacevole, offre prestazioni di velocità ed è leggero – con la Mozilla Foundation che vanta di utilizzare il 30% di memoria in meno rispetto a Chrome.

Firefox Quantum, rilasciato lo scorso anno, ha rappresentato una revisione totale della base di codice del browser, con velocità ora paragonabili a Google Chrome. Non è solo su computer di fascia alta, il nuovo Firefox fa un uso parsimonioso della RAM, anche con moltissime schede aperte.

Quantum ha inoltre introdotto un nuovo sistema per le estensioni che impedisce agli sviluppatori non autorizzati di apportare modifiche dannose al codice interno del browser. Non è sempre il più veloce in assoluto – per alcune pagine Chrome ha ancora il vantaggio, ma il nuovo Firefox è uscito oscillante ed è la nostra scelta per il miglior browser web del 2018 finora.

Coraggioso Brave

Annunciato da Brendan Eich, co-fondatore del  Mozilla Project, Brave è un browser open source che offre un’alternativa valida per Chrome e Safari. Brave offre grandi velocità e controlli avanzati di monitoraggio degli annunci, ideali per coloro che sono attenti alla privacy e che sono anche in cerca di un browser leggero.

Disponibile per gli utenti Windows, Linux e OS X, Brave include l’integrazione HTTPS Everywhere, blocca l’acquisizione dei cookie, dispone di un decente blocco degli annunci e ha una community di sviluppatori attiva che migliora costantemente il browser.

Lati negativi? È ancora un browser relativamente nuovo, quindi forse non è un prodotto così lucido come potrebbe essere, e la funzionalità di estensione è ancora carente.

Tor

Tor è un software gratuito e una rete aperta che ti aiuta a difendersi dall’analisi del traffico, una forma di sorveglianza della rete che minaccia la libertà e la privacy personale, le attività e le relazioni commerciali riservate e la sicurezza dello stato. Tor ti protegge facendo rimbalzare le tue comunicazioni intorno a una rete distribuita di relè gestiti da volontari in tutto il mondo: impedisce a qualcuno che guarda la tua connessione Internet di imparare quali siti visiti e impedisce ai siti che visiti di apprendere la tua posizione fisica. 

La cosa importante da ricordare su Tor è che si tratta di un browser di privacy avanzato piuttosto che sicuro, in quanto non include alcuna tecnologia anti-malware e blocca i plug-in in base alla progettazione. Tor è un browser per la privacy non un ambiente sicuro. Rende l’esperienza di navigazione più sicura che tu possa trovare. Nulla viene tracciato, non viene memorizzato nulla e puoi dimenticarti di segnalibri e cookie.

Lati negativi? L’utilizzo di Tor sarà più lento rispetto ad altri browser e potrebbe essere difficile sfruttarlo per il suo pieno potenziale di privacy. Alcune persone pensano che chiunque usi Tor cerchi di nascondere qualcosa, ma per un browser secondario utile per quei momenti privati ​​è un’ottima scelta. Certo che hanno ragione. Se la privacy è così importante, lascia che pensino quello che vogliono.

browser-migliore-privacy

Leggi anche: Sicurezza informatica, nasce Avast Secure Browser: rapidità e tutela della privacy al servizio dell’utente

Quali sono invece i migliori browser 2018?

Scegliere un browser web non è come scegliere un sistema operativo o un ecosistema di smartphone. A differenza della scelta di MacOS, Windows o Android in cui le tue scelte si escludono a vicenda, il passaggio da un browser all’altro non è così difficile. Scegliere i migliori browser è relativamente facile – infatti, quando finisci di leggere questo paragrafo, puoi scaricare oggi tutti i principali browser sul mercato.

Se sei ancora indeciso, o se sei nelle prime fasi della curiosità del browser, continua a leggere. Abbiamo analizzato i migliori browser sul mercato oggi e li abbiamo ridotti al minimo.

Google Chrome

Chrome è onnipresente, e per una buona ragione. Con un solido set di funzioni, l’integrazione completa dell’account Google, un ecosistema di estensione prospero e una suite affidabile di app mobili, è facile capire perché Chrome è il nuovo gold standard per i browser web. Chrome ha persino iniziato a bloccare annunci che non sono conformi agli standard di settore accettati.

Vanta anche alcune delle migliori integrazioni mobili disponibili. Con un’app mobile disponibile su tutte le principali piattaforme, è facile mantenere i tuoi dati sincronizzati, quindi navigare senza problemi tra più dispositivi è un gioco da ragazzi. Accedi al tuo account Google su un solo dispositivo e tutti i tuoi segnalibri, i dati salvati e le preferenze di Chrome vengono avanti. È una funzione standard che puoi trovare su altre piattaforme, ma l’integrazione di Chrome non è seconda a nessuno.

Chrome è veloce, gratuito e leggero. Con un florido ecosistema di estensioni, è completo o abbreviato come vorresti che fosse. Tutto è giusto dove dovrebbe essere, i controlli di sicurezza e privacy sono disposti in un semplice inglese, e il browser si limita a toglierli di mezzo. Se non sei sicuro del browser che dovresti utilizzare, dovresti utilizzare Chrome.

Mozilla Firefox

Firefox si trova al secondo posto, un secondo  molto vicino dopo il suo ultimo aggiornamento chiamato “Firefox Quantum“. L’ultima versione del vecchio e familiare standby di Mozilla ricostruisce l’interfaccia utente del browser da zero, offrendo una visione più pulita e moderna di ciò che dovrebbe essere un browser web.

Tuttavia, i cambiamenti non sono solo superficiali. C’è un po’ di ingegneria impressionante in corso dietro le quinte. Vedi, il nuovo Firefox Quantum è progettato per sfruttare i processori multi-core in modi che i suoi concorrenti non lo sono. Non farà una grande differenza nella tua navigazione quotidiana, ma la Mozilla Corporation spera che possa dare loro un vantaggio in futuro. Progettando per il futuro  ora , Firefox Quantum è in una posizione migliore per trarre vantaggio da processori più veloci man mano che escono anno dopo anno.

Sotto quei cambiamenti, è sempre lo stesso Firefox che tutti conosciamo e amiamo. È un browser capace, con un profondo catalogo di estensioni e personalizzazioni dell’interfaccia utente. Anche la nuova app di Firefox Mobile ha ricevuto il trattamento Quantum, quindi è più veloce e più snella che mai. Afferra l’app per dispositivi mobili per Firefox e sarai in grado di condividere i segnalibri tra i dispositivi, ma devi registrarti per un account Firefox separato e gestire le impostazioni su piattaforme non è così semplice come in Chrome.

Alcune vecchie app Web, simili a quelle che potresti incontrare nella tua università o sul posto di lavoro, funzionano meglio su Firefox di quanto non facciano su Chrome. Per questo motivo, non fa mai male tenerlo in giro. Come browser principale, Firefox non offre molto di Chrome, ma il suo ultimo aggiornamento lo rende un’alternativa molto avvincente se sei dell’umore giusto per qualcosa di diverso.

Opera

Un’alternativa interessante a Chrome è Opera. Opera condivide gran parte del DNA di Chrome. Entrambi i browser sono basati sul motore Chromium di Google e, di conseguenza, hanno un’esperienza utente molto simile. Entrambi presentano una barra di ricerca / URL ibrida ed entrambi sono relativamente leggeri e veloci.

Le differenze appaiono quando si iniziano a guardare le funzionalità integrate di Opera. Dove Chrome si basa su un ecosistema di estensioni per fornire funzionalità che gli utenti potrebbero desiderare, Opera ha alcune funzionalità in più direttamente nel browser stesso.

Ad esempio, Opera dispone di uno “Stash” integrato per il salvataggio delle pagine da leggere in seguito. Non è necessario registrarsi per un account Pocket o Evernote per salvare una pagina per la lettura successiva. Allo stesso modo, Opera offre un menu di selezione rapida che mette tutte le pagine visitate più di frequente in un unico posto. Anche Chrome lo fa, ma solo su una nuova scheda vuota. Opera ha un aspetto e una sensazione unici e combina alcune delle migliori caratteristiche di Firefox e Chrome.

Leggi anche: Miglior browser internet 2018: i più usati