Imprese

Le migliori strategie di growth hacking per il tuo business

Nell’ambiente aziendale odierno, in particolare nel regno digitale, i metodi di marketing tradizionali non sempre riescono a raggiungere la rapida crescita richiesta alle aziende startup per rimanere a galla e avere successo. In questo articolo esploreremo in che modo le strategie di growth hacking possono migliorare il marketing convenzionale e mettere il turbo alla crescita delle vendite.

Le migliori strategie di growth hacking per il tuo business

Cos’è il growth hacking

L’origine del growth hacking è attribuita a Sean Ellis, un imprenditore , business angel e consulente di startup, che nel 2010 ha coniato il termine “hacker della crescita” per identificare qualcuno che si concentrava specificamente sull’accelerazione della crescita del business. L’hacker della crescita delle aziende identifica i modi in cui un’impresa può accelerare lo sviluppo del prodotto e individua cicli di marketing per portare nuovi prodotti ai clienti nel più breve tempo possibile.

Storie di successo di growth hacking

AirBnb  è il manifesto del growth hacking: il mercato degli affitti immobiliari online è cresciuto da circa 140.000 arrivi nel 2010 a oltre 100 milioni nel 2017, utilizzando strategie di marketing fuori dagli schemi come offrire agli utenti la possibilità di pubblicare anche offerte di proprietà sull’enorme e popolare sito web Craigslist.

GoPro è un altro esempio di un’azienda che ha utilizzato strategie di hacking di crescita con grande successo. I ricavi del produttore di videocamere indossabili sono cresciuti fino a 250 milioni di dollari solo nel secondo anno incoraggiando i clienti a pubblicare video GoPro delle loro attività sportive e avventure su YouTube, generando così marketing gratuito per i prodotti GoPro.

I 5 passaggi per il growth hacking del tuo business

Il successo dell’hacking della crescita è un processo agile e iterativo che consiste nei seguenti passaggi:

  1. Sviluppa i tuoi prodotti per soddisfare direttamente le esigenze del tuo mercato di riferimento . Gli hacker della crescita si riferiscono a questo come ad un “prodotto adatto al mercato”: avere un prodotto superiore in un mercato ad alta domanda è la base per la crescita. Nell’esempio sopra riportato, la crescita colossale di Airbnb deriva da una grande idea imprenditoriale che affronta la preferenza per l’alloggio privato tra viaggiatori in vacanza e in viaggio d’affari, un enorme mercato in rapida espansione in tutto il mondo. Allo stesso modo, GoPro ha sfruttato l’enorme richiesta da parte delle persone che desiderano una fotocamera piccola, resistente e impermeabile in grado di registrare video di azione.
  2. Stabilisci obiettivi specifici. Il tuo obiettivo principale potrebbe essere, ad esempio, raggiungere un milione di euro di vendite nel primo anno. Tuttavia, per fare ciò, l’obiettivo principale dovrebbe essere suddiviso in una serie di obiettivi più brevi e più piccoli, in modo da poter monitorare i tuoi progressi su una base più graduale ed essere pronto a fare cambiamenti al volo come richiesto. Un venditore di abbigliamento specializzato potrebbe voler diventare il prossimo Lululemon, ma obiettivi ragionevoli a breve termine dovrebbero essere l’obiettivo quotidiano (ad esempio, vendere 100 maglioni firmati a maglia nel primo mese). Un sito di contenuti online potrebbe avere l’obiettivo a lungo termine di raggiungere un milione di visualizzazioni di pagine al mese, ma gli obiettivi settimanali o mensili (si spera) devono dimostrare un aumento costante fino ai livelli desiderati.
  3. Implementa metodi di tracciamento dei risultati. Il growth hacking è una metodologia basata sui dati che si basa su metriche di prodotto accurate. Oltre ai risultati tradizionali delle vendite di prodotti, puoi utilizzare i social media “buzz” per misurare il livello di interesse in un nuovo prodotto. Ad esempio, pubblicando informazioni sulle versioni dei tuoi prodotti su Facebook, puoi monitorare e misurare condivisioni, “mi piace” e feedback da “amici”. L’analisi dei dati Twitter può dirti quante volte il tweet del tuo prodotto è stato riscritto o è stato fatto clic sul link incorporato alle informazioni sul prodotto. Il feedback dei clienti tramite recensioni o e-mail riguardanti l’usabilità o l’affidabilità del prodotto (anche se negativo) può fornire informazioni preziose. Nel caso dell’esempio di contenuti online sopra, c’è un’ampia varietà di strumenti analitici sofisticati disponibile per monitorare la popolarità dei contenuti tramite le statistiche di visualizzazione delle pagine.
  4. Prova a guidare il tuo prodotto sul mercato e a misurare i risultati. Una delle grandi cose della rivoluzione digitale è la facilità di testare la domanda di nuovi prodotti o servizi. Puoi ad esempio presentare un prodotto o un’idea per un prodotto sui social media in un “cosa ne pensi?”. Il risultato può darti un’opinione immediata da parte dei clienti, inclusi suggerimenti per miglioramenti che possono essere incorporati nel prodotto finito prima di andare sul mercato. La vendita di alcuni articoli campione su eBay o altri siti di annunci può anche consentire a un’azienda di valutare rapidamente l’interesse dei clienti per un nuovo prodotto senza il tempo e gli sforzi richiesti da approcci tradizionali come l’impostazione di focus group, ecc. Analogamente, siti di crowdfunding come Kickstarter sono anche diventati piattaforme per l’introduzione di prodotti ai potenziali clienti. Accompagnato da foto, video e testo pubblicitario, un prodotto può essere lanciato su Kickstarter e scontato o anche dato via gratuitamente per incoraggiare recensioni dei clienti, valutazioni e feedback generale.
  5. Utilizzando il feedback dei clienti del passaggio 4, perfeziona il prodotto, la strategia di prezzo e riesamina il mercato di destinazione secondo necessità. La ripetizione dei passaggi da uno a cinque porta a un continuo perfezionamento del prodotto, a una più profonda comprensione delle esigenze della base clienti e a maggiori possibilità di crescita.

Indipendentemente dal fatto che il tuo prodotto sia una nuova linea di abbigliamento speciale, un sito Web di contenuti o un coffee shop , le strategie di growth hacking possono migliorare le vendite e aumentare i profitti.

Leggi anche —> Growth hacking: 3 strategie di crescita personale e per il tuo business