Yamaha Motoroid la moto intelligente 2

Moto intelligente: al salone di Tokyo Yamaha Motoroid, il modello dal concept avveniristico

Yamaha Motoroid, la moto intelligente

Il salone di Tokyo, svoltosi come ogni anno negli ultimi giorni di ottobre, ha presentato alcuni tra i modelli di moto più innovativi, originali e da tenere d’occhio nei prossimi mesi. Tra di essi ha brillato certamente Yamaha Motoroid, la moto intelligente dotata di numerose tecnologie innovative, per un veicolo al passo con i tempi e forse già proiettato verso il futuro.

La celebre casa di Iwata è da sempre nota in tutto il mondo per la creazione di mezzi all’avanguardia e dotati di dispositivi tecnologici davvero invidiabili. I modelli presentati in occasione del Tokyo Motor Show dal brand nipponico sono tanti, ma la moto intelligente è riuscita ad affascinare più di tutti gli altri prototipi, grazie alla possibilità di interazione tra l’uomo e la macchina e al motore elettrico, accolto con ampi consensi da parte degli ecologisti e di tutti quei motociclisti attenti anche all’ambiente.

Yamaha Motoroid moto intelligente

Leggi anche: Motorrand Vision Next 100 futuristica moto BMW auto-bilanciata

Yamaha al Tokyo Motor Show

Tutti gli anni Yamaha è tra i principali protagonisti del Tokyo Motor Show e anche in questa edizione le proposte presentate sono state eccellenti. In tutto sono stati presentati 20 diversi modelli tra veicoli, concept e prototipi, tutti esposti nello spazio Yamaha Future Garage: entra in sintonia con il futuro.

Quest’anno le novità proposte dall’industria nipponica sono diverse. Si va dai prototipi di biciclette a pedalata assistita alle automobili e i mezzi più grandi con tecnologia Leaning Multi-Wheel, passando per scooter e moto. Addirittura è stato realizzato Motobot, un robot capace di guidare moto, già arrivato alla seconda versione; l’umanoide fonde i dispositivi Yamaha legati alla robotica e al mondo delle due ruote e, nel futuro, i suoi inventori sognano una sfida tra Motobot e Valentino Rossi.

Yamaha ha pensato di lasciare spazio anche alla scienza tecnologica di frontiera e ha presentato soluzioni e forme di mobilità per entrare in perfetta sintonia con il veicolo. L’obiettivo è il raggiungimento del Kando, il termine giapponese che indica la perfetta interazione e armonia tra l’uomo e il motore. Proprio la moto intelligente Motoroid sarebbe il modello di punta di questo ambizioso e affascinante progetto.

Guarda anche: Skully AR-1: il mancato casco del futuro

Le caratteristiche di Yamaha Motoroid

La moto intelligente Yamaha Motoroid punta tutto sulla fusione di tecnologia e stile, proponendo un design avveniristico e completamente rivoluzionato. Ogni singola linea del mezzo è studiata per fare in modo che il pilota diventi una cosa solo con la moto e, ad un primo sguardo generale, sembra veramente di avere di fronte un veicolo del futuro, arrivato ai giorni nostri con una macchina del tempo.

Per quanto riguarda le dimensioni, il peso dichiarato in assetto di marcia è di 213 kg e Motoroid è grande praticamente quanto una moto classica. I dettagli ritoccati sono vari, a partire dall’interfaccia pilota/moto, con una sella sovrastata da appendici molto sensibili, che devono avvertire la presenza del pilota e sentirne i movimenti durante la guida. Non ci sono manopole ma delle cloche servono a regolare lo sterzo e la forcella.

Il motore elettrico è posizionato nel mozzo della ruota posteriore e rappresenta una bella novità, in quanto testimonia l’attenzione del modello sia al progresso tecnologico che all’ecosostenibilità. Le batterie che alimentano il motore sono agli ioni di litio e grazie agli altri dispositivi sparsi per il veicolo la moto intelligente riconosce il proprio padrone.

moto intelligente yamaha