Social Media

Note video in arrivo con l'imminente update di WhatsApp

Le prime novità di WhasApp per il 2018

Le note video sono una delle tante novità che WhatsApp ha in serbo per i suoi utenti nel 2018. Dalle indiscrezioni venute alla luce di recente, sembrerebbe che la piattaforma di messaggistica istantanea controllata da Facebook, impegnata da sempre a dar battaglia ai suoi concorrenti a suon di funzioni, abbia intenzione di introdurre delle novità targate Telegram che dovrebbero debuttare nella prima metà del nuovo anno.
Oltre ad aver introdotto un nuovo sistema per registrare le note vocali senza la pressione prolungata del dito sull’icona del microfono, lo staff di sviluppatori di WhatsApp sta lavorando ad altre funzionalità in un’ottica di crescita continua. Le prime mosse del 2018 prevedono l’introduzione di nuove regole per i gruppi e soprattutto la possibilità di inviare note video per aumentare l’interazione con i propri amici.
Leggi anche: WhatsApp non si aggiorna più: ecco i dispositivi che non potranno utilizzare l’App

note-video-whatsapp-2Cosa sono le note video

Le note video potrebbero cambiare radicalmente il modo di approcciarsi all’app verde, che nel 2017 ha battuto ogni record in fatto di iscrizioni. La funzione dovrebbe debuttare nei prossimi giorni in versione beta per pochi utenti. Se i test daranno esito positivo, verrà integrata nella versione ufficiale di WhatsApp probabilmente entro la fine del mese di gennaio tramite aggiornamento dell’applicazione.
Ma di cosa si tratta? Le note video non sono altro che dei messaggi in formato video che gli utenti potranno registrare e inoltrare come fanno già con le note vocali, con la differenza che ci potranno mettere anche la faccia. Non sono una novità assoluta, visto che sono già utilizzate da Telegram con successo. Per registrarle, basterà tenere premuto il tasto di registrazione, rappresentato da una videocamera.

Note video: problemi di pesantezza

Le note video rappresentano un’ottima opportunità per ampliare le interazioni tra gli utenti di WhatsApp, ma non sono prive di controindicazioni. I filmati potrebbero infatti gravare sulla questione della memoria. A differenza delle note vocali, che occupano davvero poco spazio, inviare dei video da 2-3 minuti potrebbe intasare velocemente la memoria del dispositivo utilizzato.
Alcuni smartphone registrano i filmati in 4K, una qualità video che occupa molto spazio. Pertanto, condividere un gran numero di questi filmati potrebbe creare problemi legati alla memoria del device. Il team di programmatori di WhatsApp sta già lavorando ad una soluzione che permetta di ridurre il peso dei contenuti scambiati, senza però rallentare la velocità di scambio delle note.
Leggi anche: Videochiamate di gruppo: WhatsApp si innova per favorire le telefonate condivise

note-video-whatsapp-4Non solo note video

Le note video non sono l’unica novità a cui gli utenti di WhatsApp dovranno prepararsi per il 2018. L’app punta infatti ad ampliare il bacino di utenza importando nuove funzioni interessanti. Una di esse riguarderà la registrazione delle note audio senza dover tenere premuto il dito sul microfono, ma scorrendo con il dito (“swipe“) verso il lucchetto, continuando a parlare senza toccare lo smartphone.
Altre novità riguarderanno i gruppi, che subiranno l’aggiunta di restrizioni per i semplici membri rispetto agli amministratori, i quali godranno di maggiori privilegi. Il nuovo aggiornamento di WhatsApp è dietro l’angolo e, oltre alle note video, porterà con sé un gran numero di novità studiate dagli sviluppatori per aumentare il tempo passato dagli utenti sull’app e per impedire la migrazione verso nuovi orizzonti.