Tech

Realtà virtuale: il futuro della ristrutturazione a portata di un clic

Da dove cominciare? Questa è la domanda chiave da porsi prima di intraprendere ogni genere di intervento, a maggior ragione quando si tratta di ristrutturare casa. Da un lato, infatti, dovrete conoscere e rispettare l’ordine logico di realizzazione delle opere strutturali e di miglioria; dall’altro, vi occorrerà preparare le eventuali pratiche burocratiche per il vostro progetto. Questa organizzazione a monte è vantaggiosa almeno sotto tre punti di vista: innanzitutto, vi consente di scegliere al meglio i professionisti di cui avrete bisogno (architetti imprese edili, ecc.); in secondo luogo, vi assicura una realizzazione delle opere senza intoppi; infine, garantisce una direzione dei lavori più serena. Una prospettiva piuttosto incoraggiante, vero? 

houzz-realta-virtuale

Ristrutturare casa è un processo fisiologico necessario per il miglioramento della qualità della propria vita. Gli immobili in cui viviamo infatti, al pari di organismi veri e propri,  sono soggetti nel tempo al deterioramento dei propri componenti costruttivi e al superamento, in termini di sicurezza e comfort, dei sistemi impiantistici di cui sono dotati. A tal proposito, le innovazioni tecnologiche degli ultimi anni, in continuo e sorprendente sviluppo, offrono oggi notevoli possibilità e vantaggi in termini di durata e funzionalità degli spazi, e possono spesso agire come ispirazione già in fase progettuale per chi intraprende un processo di ristrutturazione. 

Inoltre, un ulteriore fattore che concorre al bisogno umano della ristrutturazione e del restyling sono i cambiamenti stilistici ed estetici che accompagnano il nostro tempo, e che segnano la nostra evoluzione come individui e come specie, associati a differenti idee di living contemporaneo. Tuttavia questo richiede tempo e sopratutto massima attenzione agli sviluppi della ristrutturazione che a volte può rivelarsi una dura e faticoso esperienza. Un tentativo frustrante di ristrutturare una casa in California ha spinto una coppia a iniziare un’attività che ha lo scopo di aiutare gli altri a evitare gli stessi mal di testa.

houzz-realta-virtuale

Leggi anche: AmbiensVR: realtà virtuale per l’architettura e il design

Houzz, una piattaforma per facilitare la ristrutturazione

La coppia israeliana Adi Tatarko e Alon Cohen hanno scoperto che il processo di ristrutturazione della loro casa a Palo Alto nel 2009 è stato molto più difficile di quanto si aspettassero. “Abbiamo avuto difficoltà a trovare buone risorse e ispirazione per aiutarci ad articolare una visione per la nostra casa e a trovare i professionisti giusti per rendere la nostra visione una realtà”, ha dichiarato Tatarko, CEO, a CNNMoney. La coppia, che Tatarko ha detto di aver “sempre amato l’interior design”, è stata ispirata a creare una piattaforma online per facilitare la ristrutturazione di casa. 

Quell’anno, hanno lanciato Houzz, che collega gli utenti con interior designer e architetti. Oggi, il sito ha più di 40 milioni di utenti mensili unici, secondo i suoi fondatori. Un anno dopo il lancio di Houzz, Tatarko e Cohen hanno lasciato il lavoro. Inizialmente, hanno chiesto ai genitori degli amici dei loro figli e ai designer locali di iscriversi al sito, che è gratuito. Houzz è cresciuto grazie al passaparola, consentendo loro di assumere i loro primi dipendenti nel 2010. Quattro anni dopo, la società si espanse nel Regno Unito, il suo primo mercato al di fuori degli Stati Uniti.

Grazie ad Houzz iproprietari di case possono scambiarsi idee con i professionisti, vedere in anteprima quali sono i pezzi nella loro casa usando la realtà virtuale e acquistare mobili sul sito. Disponibile come sito Web e app, Houzz è diventato un’attività globale, con servizi localizzati in 15 paesi e uffici regionali a Londra, Berlino, Sydney, Tel Aviv, Mosca e Tokyo. “Stiamo cambiando il modo in cui le persone acquistano le loro case”, ha detto Tatarko. “Le persone possono trovare tutto ciò di cui hanno bisogno per il loro progetto, se vogliono riprogettare una stanza o costruire una casa da molti milioni di dollari – e tutto il resto”.

Leggi anche: Realtà virtuale e arredamento di design, l’innovazione dell’azienda italiana Rifra