Tecnologia

Startup: Looking Glass costruisce display olografici 3D per salvare il mondo

Sembra che il 2018 si preannuncia come l’anno degli schermi olografici. The Looking Glass è un display olografico, proposto sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter per la fase di finanziamento del progetto. Uno schermo in grado di visualizzare oggetti e soggetti in tre dimensioni, da guardare da diverse prospettive in base all’angolo di osservazione. Sarà disponibile in due versioni, con le prime 100 unità acquistate verranno spedite nel mese di settembre: quella più piccola ed economica da 8,9 pollici al prezzo di 600 dollari (399 dollari durante la campagna) e quella più grande e costosa da 15,9 pollici a 3.000 dollari (1.999 dollari per i pre-order). Looking Glass è una startup con sede a Brooklyn che costruisce display olografici 3D. Sono rivolti ai designer 3D che potrebbero voler creare esperienze e grafica senza indossare l’auricolare VR per lunghi periodi di tempo.

the-looking-glass-ologramma

Leggi anche: Pavimenti 3D, l’ultima frontiera dell’interior design

Cosa fa The Looking Glass

Bene, c’è un nuovo “display olografico” in 3D, The Looking Glass è progettato da e per i creatori 3D. Tuttavia, non si tratta semplicemente di un display per ologrammi ma di uno strumento per veicolare “immagini vettoriali volumetriche”. Looking Glass Factory è una società con sede a Brooklyn fondata nel 2013 che ha lavorato con la tecnologia degli ologrammi negli ultimi cinque anni. Da allora ha prodotto e venduto diversi prodotti, tra cui i cubi L3D , il Looking Glass Volume e l’ HoloPlayer One , ma è chiaro che tutto ciò ha portato al nuovo Looking Glass.

The Looking Glass è una scatola di vetro pesante disponibile nelle misure da 8 e 15 pollici. È in grado di visualizzare contenuti olografici 3D – che sembrano galleggiare nell’aria – e non è necessario alcun tipo di auricolare per farlo funzionare. È pensato per sedersi su una scrivania perché deve essere collegato a un PC o laptop relativamente potente. Looking Glass produce i contenuti 3D più realistici in assoluto. Le animazioni portate nel Looking Glass – che è facile da fare poiché la piattaforma supporta Unity  – sono fluide e appaiono nitide da varie angolazioni. È anche possibile interagire con l’interfaccia olografica, in quanto The Looking Glass supporta una varietà di periferiche come il controller di movimento Leap e persino i controller Joy-Con dello switch Nintendo.

Questi creatori possono quindi vedere come appaiono le loro creazioni attraverso questo display olografico, che può anche aiutare a influenzare il processo di progettazione. Ad esempio, tirando un modello 3D nello specchio e poi proiettando la luce artificiale su di esso, gli animatori possono vedere esattamente dove si trovano rapidamente le ombre. Ciò porterà infine i creatori a popolare una libreria di app 3D, che attualmente ospita decine di app di Looking Glass Factory. Una volta che ci sarà un sacco di contenuti, il co-fondatore e CEO Shawn Frayne ha detto a Digital Trends che i consumatori: vorranno The Looking Glass nelle loro case.

the-looking-glass-ologramma

Leggi anche: Ologramma 3D, l’innovazione che cambierà il modo di comunicare

Come funziona

I display consentono agli sviluppatori 3D di creare nuovi personaggi o modelli e mostrarli a clienti, colleghi o pubblico senza richiedere a nessuno di indossare un auricolare VR, il che può causare affaticamento della vista. Looking Glass ha detto che i progettisti di giochi, i principali studi cinematografici e le società CAD hanno provato i display e sono entusiasti. Lo specchio può mostrare anche immagini realistiche creare contenuti interattivi.

The Looking Glass è costituito da una combinazione di tecnologia di visualizzazione a campo chiaro e volumetrico. Il display a campo chiaro ricrea i raggi di luce che rimbalzano sul contenuto 3D, che aiuta a visualizzarlo, e il display volumetrico aiuta a creare questi oggetti animati in tre dimensioni. Looking Glass genera 45 visualizzazioni di contenuti 3D, quindi un gruppo di persone può rannicchiarsi attorno al dispositivo e vedere la scena senza problemi. Non ci siamo sentiti affaticare gli occhi o la nausea dopo aver fissato lo specchio per un po ‘di tempo.  Looking Glass spera che architetti e designer di prodotti e gli esperti di stampa 3D siano tra i prima ad adottare questa tecnologia.

Leggi anche: Tecnologia: Adidas presenta la nuova sneaker stampata in 3D