Tecnologia

Tesla, nuovo incidente per auto a guida autonoma: Elon Musk si difende

Il mondo delle auto a guida autonoma continua a destare curiosità! Strenui sostenitori delle nuove tecnologie si accompagnano agli scettici che non credono fino in fondo nelle potenzialità della mobilità del futuro.

Test su strada sono oramai la norma in alcune delle città più innovative del mondo. Auto elettriche, auto a guida autonoma e tutte quelle che presentano innovazione nel campo dei veicoli di nuova generazione fanno notizia, dividendo in due il pubblico.

Leggi anche: Elon Musk: nuova data di rilascio per il Tesla Model Y

tesla-elon-musk-guida-autonoma

Elon Musk si difende

Tesla ed Elon Musk sono sempre al centro della scena internazionale: nel bene e nel male, coloro che sono stati in grado di scommettere sul futuro sono anche quelli più soggetti a critiche, additati per ogni errore, grave o meno grave, che può screditarne il successo futuro.

La storia si ripete ogni volta, e lo stesso Elon Musk se lo chiede pubblicamente attraverso i social: “Un incidente di Tesla che causa una caviglia rotta è sulle prime pagine, mentre le 40.000 persone che muoiono ogni anno in incidenti stradali non ricevono alcuna copertura mediatica”. Nero su bianco lo sfogo del patron di Tesla. In effetti ragione ce l’ha da vendere: guardiamo ad esempio quanto risalto è stato dato alla notizia di Uber sulla morte avvenuta a Tempe, dove un’auto a guida autonoma della compagnia ha investito e ucciso una donna.

Leggi anche: Elon Musk news: un azionista di Tesla vorrebbe rimuoverlo da presidente

tesla-grecia-business

La sfiducia verso le auto di nuova generazione

É chiaro, la mobilità di nuova generazione si trova in fase sperimentale, ovvero fa, incoraggia e testa affinché venga garantita la sicurezza, le performance e l’affidabilità. Qualche errore, soprattutto in questa fase, è normale: è dalla risoluzione dei problemi che si arriva a produrre veicoli di alta qualità.

L’ultima cosa che ha fatto notizia è stato un incidente che ha coinvolto proprio Tesla: qualche giorno fa uno dei suoi modelli più performanti, Tesla Model S, è stata coinvolta in un incidente con un Suv. A quanto pare la Model S, condotta in modalità guida autonoma, ha preso in pieno l’auto parcheggiato, un Suv appartenente alla polizia di Laguna Beach, in California. Così il “pilota automatico” è diventato lo spauracchio dei nuovi veicoli performanti, stando alle cronache che vogliono queste modalità più pericolose della guida al volante. Fortunatamente, nello schianto sono rimasti incolumi sia il guidatore della Model S, sia il poliziotto in servizio, che in quel momento non era nella sua auto di servizio.

Di strada le vetture elettriche devono ancora farne, certo è che vengono investite più del dovuto da imputazioni eccessive  e alquanto approssimative.

Leggi anche: Concorrenza Tesla, in arrivo Energy Solar, il tetto Nissan a energia solare

tesla-altro-incidente