tesla-denuncia

Tesla: presunta violazione brevetti, causa da $ 2 miliardi

Una startup chiamata Nikola Motor Company ha recentemente depositato una causa da $ 2 miliardi contro Tesla per violazione di brevetto. Le affermazioni di Nikola sostengono specificamente che il design di Tesla Semi viola molti dei propri brevetti rilasciati anni fa. La denuncia di Nikola include alcune foto del Nikola One, il camion idrogeno-elettrico dell’azienda che è stato inizialmente presentato a metà 2016. Nikola Motor ha intentato una causa per ottenere 2 miliardi di dollari di danni da Tesla sulla base del fatto che il costruttore automobilistico elettrico ha rubato la tecnologia brevettata di Nikola per aiutarlo a sviluppare il proprio camion elettrico semi.

Leggi anche: Elon Musk news: ecco perché l’imprenditore visionario odia le riunioni

Le accuse di Nikola

Nikola, con sede a Salt Lake City, ha depositato la causa nella corte federale dell’Arizona, affermando di aver ricevuto sei brevetti di design dall’ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti tra febbraio e aprile 2018 per cose come il parabrezza avvolgente del camion, porta centrale, fusoliera, parafango, rivestimento laterale e il design complessivo del carrello, che Nikola chiama Nikola One. Nikola Motors sostiene che il design di Tesla sta creando confusione nel mercato che sta rubando ordini per il loro camion e quindi ci sono danni, che stimano in oltre $ 2 miliardi.

Un portavoce di Tesla ha respinto le accuse di Nikola Motor: “È chiaramente ovvio che non c’è alcun merito a questa causa”. Tesla ha svelato la Tesla Semi lo scorso autunno e, a marzo, la società ha guidato il camion nel suo primo viaggio commerciale tra la Tesla Gigafactory in Nevada e lo stabilimento di produzione dell’azienda a Fremont.

Cos’è il Tesla Semi?

Presentata dal CEO di Tesla Elon Musk nel novembre 2017 , la Tesla Semi è l’ingresso dell’azienda nel mercato degli autotrasporti commerciali, un veicolo completamente elettrico completo di una funzione di autopilota per fornire assistenza con guida semi-autonoma e sicurezza per i camionisti durante i lunghi viaggi .

Tesla afferma inoltre che con un numero inferiore di sistemi da mantenere, la Tesla Semi può risparmiare i costi di carburante dell’operatore di oltre $ 200.000 per un periodo di due anni. Tesla garantisce che il carrello non si rompa per un milione di miglia perché è in grado di funzionare solo su due dei suoi quattro motori indipendenti.

La Tesla dice che la Semi offre una “prestazione eccezionale” con un’accelerazione da zero a 60 mph in cinque secondi, o in 20 secondi quando è completamente caricata con un carico di 80.000 lb, il massimo che può portare sulle strade degli Stati Uniti. I quattro motori indipendenti forniscono un controllo istantaneo della trazione, consentendo al veicolo di viaggiare rapidamente su pendenze.

Leggi anche: Elon Musk: troppo stress, per il ceo di Tesla

Perché Tesla vuole essere coinvolto nell’industria di autotrasporti?

In termini di fornire l’opportunità di mettere il maggior numero possibile di veicoli elettrici sulla strada, l’autotrasporto potrebbe fornire una strada redditizia per Tesla. Secondo i dati dell’American Trucking Association, l’industria dell’autotrasporto ha generato entrate per 726 miliardi di dollari nel 2015, con 3,5 milioni di conducenti che trasportavano merci in tutto il paese. Ma nonostante quei grandi numeri, l’industria dell’autotrasporto è in realtà a corto di driver.

Leggi anche: Elon Musk news: un azionista di Tesla vorrebbe rimuoverlo da presidente

CONDIVIDI
Valentina Samà
Progettare, creare e stupire è la sua passione. Dopo il diploma di Grafico Pubblicitario e varie esperienze in Digital Marketing and Social Media Marketing, diventa content editor in Business.it. Ama l'arte e il disegno e scrivere sarà la sua nuova sfida.