Bitcoin

Tutte le piattaforme che alimentano la febbre dei Bitcoin

L’attenzione sui bitcoin è oramai diventata morbosa.
Perché nella storia delle criptovalute mai si erano raggiunti simili risultati. Le quotazione della moneta digitale più famosa del mondo ha toccato la cifra di 19.800 dollari ad azione, con una capitalizzazione del mercato uguale a 330 dollari a livello globale.

Lunedì 18 dicembre al via la seconda mandata dei futures scambiati al Chicago Mercantile Exchange dopo le Cboe, che hanno inaugurato l’ingresso dei bitcoin nel mondo dell’alta finanza. La moneta digitale pretende il riconoscimento ufficiale da tutto il mondo economico visto il suo successo e la sua corsa alla legittimazione.

Leggi anche: Verità sui bitcoin: molti banchieri alzano il fuoco di sbarramento contro la criptovaluta

Gli scettici, che prevedono lo scoppio di una bolla, aumentano insieme al numero dei sostenitori, pronti a tutto pur di aggiudicarsi una fetta di guadagno. 

Eppure le piattaforme che propongono i bitcoin non sono le sole ad essere state impegnate da milioni di dollari di investimenti. Prima della febbre dei bitcoin sono state prese d’assalto anche piattaforme digitali come Coinbase e Poloniex.

La prima ha il pregio di accogliere numerose criptovalute, forse meno famose dei bitcoin, ma altrettanto rivoluzionarie come Ethereum e Litecoin. Insomma, un vero e proprio spazio nel quale effettuare pagamenti, transazioni e altro, tutto esclusivamente in moneta digitale.

Poloniex ha la stessa funzione, recuperando un guadagno sulla tassa in percentuale per ogni transizione effettuata.

Leggi anche: Miliardari coi bitcoin: la vicenda dei gemelli Winklevoss, famosi dopo la causa a Zuckerberg

Lunedì 18 dicembre tocca quindi ai future del Cme. ma se ciò avviene in America,  come risponde finanziariamente l’Europa? Esistono piattaforme altrettanto efficace dove concludere transazioni in moneta digitale come quelle americane appena descritte? La risposta è affermativa. BitStamp è la piattaforma più sicura per vendere, scambiare e comprare Bitcoin. Con sede a Londra, vanta però anche filiali nel Lussemburgo e in California. Ma esistono anche altri tipi di piattaforma, nate per i Bitcoin come bitcoin.de.

E poi c’è il continente asiatico, con la Bitfinex di Hong Kong che ha raggiunto record stellari e la Coinone sudcoreana.

E l’Italia? Ci hanno pensato con The Rock Trading, piattaforma per la piattaforma della compravendita di contenuti digitali.

CONDIVIDI
Roberta Montella
Leggere le piace, scrivere ancor di più. Dopo due Università, un Master e numerose redazioni, è Content Editor di Business.it, un portale che esprime tutta la sua curiosità per i nuovi media e l’innovazione tecnologica. Adora il cinema, odia la superficialità. Usa la tastiera come tappeto magico per esplorare a fondo l’intero mondo digitale.