Tecnologia

UnSpoil me, il servizio di Samsung Electronics per cancellare la memoria!

“Essere d’ispirazione per il mondo con le nostre tecnologie, i prodotti e il design innovativi, in grado di arricchire la vita delle persone e contribuire alla prosperità sociale dando forma a un futuro completamente nuovo”, questa la mission ufficiale di Samsung, azienda sudcoreana leader nel settore della tecnologia elettronica. Se pensate di aver già visto tutto, gli sviluppatori di Samsung Electronics Nordic hanno creato un programma che ha dell’incredibile: UnSpoil Me. 

Di cosa si tratta?

Samsung Electronics Nordic ha avviato una collaborazione con il noto ipnotista e mental coach svedese Fredrik Praesto. Il programma è stato fatto appositamente per ipnotizzarsi, dimenticando significativi punti della trama di film e serie tv, oppure i più eclatanti colpi di scena e i punti di svolta della storia. Il servizio definito esplicitamente UnSpoil me, ha ricevuto un successo immediato a livello globale.

Leggi anche: Social network, Facebook cambia ancora: arrivano le storie anche per le pagine

La tecnica di Praesto

Ci imbattiamo in spoiler non richiesti di continuo: leggendo una recensioni, dalle chiacchiere di un conoscente, per non parlare dei social network. In più, può succedere di aver visto una serie intera con la voglia di riguardarla e riprovare la stessa emozione della prima volta, oppure di non aver niente di meglio da fare che guardare qualcosa di non recente in tv. Un po’ come succedeva nel filmi Michel Gondry “Se mi lasci ti cancello”, dove Kate Winslet eliminava dalla sua mente il ricordo di un amore, UnSpoil me è simile: può cancellare della nostra mente i momenti significativi della trama di un film o di un serial, in modo da lasciare solo un vago ricordo. Insomma, si tratta di un nuovo modo di fruire di contenuti multimediali grazie alla tecnica combinata di ipnosi più tecnologia Samsung.

Sotto l’autoipnosi, possiamo prendere il controllo dei processi inconsci. Questo può essere molto efficace nel creare in una persona cambiamenti mentali che la mente logica cosciente non può ottenere. Nel corso della storia, l’ipnosi è stata usata per dimenticare le cose, spesso per scopi terapeutici. Con UnSpoil Me, possiamo usarlo per creare invece nuove esperienze”.

unspoilmeLe nuove esperienze di cui parla Praesto, anche se non sono mediche, possono migliorare e perfezionare il nostro modo di guardare film e serie tv. Basta scaricare e guardare una sessione Unspoil me autoguidata di 18 minuti: gli utenti devono seguire tutte le istruzioni sullo schermo e ascoltare i comandi. La voce è quella dell’ipnotista Praesto, che incoraggia lo spettatore a pensare proprio al film da dimenticare. Sullo schermo un arcobaleno di mille colori, c’è la musica e la voce che continua a parlare. Infine arriva un messaggio: “ipnosi completa”, e la voce del mental coach che suggerisce di “fare un paio di respiri profondi e concentrarsi su come il vostro corpo e la mente si sentono”. Così il miracolo è avvenuto comodamente sul divano di casa propria, e seppur con uno scopo futile, si può condividere l’esperienza tramite l’hashtag #unspoilme.

Leggi anche: Attori troppo pagati 2017, la speciale classifica di Forbes

Successo e critiche

“Goditi le tue serie TV preferite come fosse la prima volta.
Con le TV Samsung QLED vogliamo offrirvi un esperienza di binge-watching incredibile; con un ampio angolo di visione e una qualità dell’immagine significativa. C’è davvero solamente una cosa che potrebbe rovinare la vostra esperienza, ovvero sapere già come finisce tutto. Ecco perchè abbiamo creato UnSpoil Me: uno strumento che vi da la possibilità di dimenticare le vostre serie TV preferite, così che possiate godervele di nuovo con le stesse emozioni che avete avuto la prima volta che le avete viste”. Questo è ciò che appare sullo schermo una volta entrati nella piattaforma.

Ovviamente il servizio garantito da Samsung Electronics Nordic ha scatenato le critiche di molti utenti, che non vedono di buon occhio l’uso di questa tecnica per cancellare uno spoiler. E voi cosa ne pensate? Siete pronti a farvi cancellare la memoria cinematografica?