Social

Le nuove emoji del 2019

Finalmente è stata ufficializzata la lista delle nuove emoji che troveremo e utilizzeremo su smartphone e siti web. Quali sono le novità?

Oggi è impossibile conversare su whatsapp non utilizzando i classici simboli e faccine che popolano sul Web. Chi non utilizza a fine del testo l’emoji che ride, che piange o quella che è arrabbiata? Vogliamo parlare classico cuore rosso o colorato?

whatsapp-business-pagamento

Leggi anche: Twitter, emoji e design a due colonne: ecco come cambia l’ interfaccia web

Il processo di Selezione

Il processo di selezione delle nuove emoji sembra definitivamente terminato anche per quest’anno. Quali novità ci aspettiamo di vedere? Il consorzio Unicode ha definitivamente ufficializzato le nuove faccine che vedremo tra non molto sui nostri schermi: pc, tablet e cellulari.
Unicode è un ente nato per occuparsi di comunicazione in generale. Gli emoji rappresentano solo una piccola parte di questo infinito insieme. Sembra che nella versione 12.0 siano state inserite almeno 230 nuove figure.
Il lavoro che è stato fatto quest’anno purtroppo ha fatto trapelare dettagli e informazioni importanti: il processo di scelta non è stato fin troppo nascosto. Quindi molte delle new entri non risultano una novità.

Le nuove faccine

Tra queste vi sono faccine che coinvolgono ambiti importanti della nostra vita quotidiana: quello relativo all’inclusione, al colore della pelle, agli abiti etnici e alla disabilità. Da qui, infatti, il simbolo di una sedia a rotelle, un arto artificiale, una coppia di lui nero e lei bianca e viceversa, ma anche lei con lei e lui con lui, in tutte le possibili combinazioni di colore. E poi anche un tempio indù, un sari e il falafel.
Tra gli animali, è stato inserito un bradipo, un fenicottero, una lontra, una puzzola, un nuovo orango, l’ostrica e il cane guida. A grande richiesta è stato introdotto anche un grande cuore bianco.
Troviamo ancora cerchi e quadrati di tutti i colori, strumenti e faccine che coinvolgono l’ambito sanitario e il cibo, una faccina che sbadiglia e molto altro ancora.
In definitiva, potremo utilizzare 59 faccine inedite, che diventano 75 se prendiamo in considerazione tutte le varianti di genere, e 230 includendo quelle relative alle tonalità della pelle.
Prima di poterle utilizzare tutte passerà comunque del tempo. Il primo passo è stato fatto: l’approvazione. Ma al momento, solo i produttori di dispositivi e software possono finalmente fruirne, in quanto dovranno implementare questi simboli all’interno delle loro creazioni.

whatsapp-multa

Leggi anche: Come sviluppare e promuovere il tuo business su Instagram

Apple e Animojis

Anche Apple ha arricchito la sua linea di Animojis con quattro nuovi volti animati: lo squalo, la giraffa, il gufo e il cinghiale. Le nuove caricature hanno introdotto 50 diversi movimenti dei muscoli facciali, che assumono varie espressioni animate. Tutto ciò può essere caricato facilmente in automatico su iPhone e iPad con l’aggiornamento del sistema iOS 12.2.

Leggi anche: Tutte le sorprese Apple: le novità in arrivo che già fanno sognare i fan della Mela