Start Up & Imprese

Jeff Bezos: crea un fondo da $ 2 miliardi per finanziare scuole e famiglie senza tetto

Jeff Bezos, l’uomo più ricco del mondo, prevede di aiutare i senzatetto e di creare una rete di scuole materne nei quartieri poveri, grazie a un progetto filantropico da 2 miliardi di dollari, un primo impegno della Bezos Day One Fund, che finanzierà delle noprofit esistenti per aiutare i senzatetto e le famiglie povere che hanno bambini in età prescolare. Con un patrimonio di oltre 164 miliardi di dollari, Bezos Day One Fund sarà gestito da Bezos insieme alla moglie MacKenzie S. Bezos. L’uomo più ricco del mondo ha fatto l’annuncio su Twitter un anno dopo aver chiesto idee su come usare la sua fortuna personale (163 miliardi di dollari) in beneficenza.

Bezos ha detto che il fondo accademico creerà un’organizzazione per gestire direttamente le nuove scuole. Inoltre, l’iniziativa sui senzatetto si basa sull’attuale sostegno di Amazon’s a Mary’s Place, una organizzazione senza scopo di lucro per senzatetto di Seattle. “Mi riempie di gratitudine e ottimismo per far parte di una specie così incline al miglioramento personale”, ha scritto giovedì in un messaggio su Twitter. Il nome Day One fa riferimento a uno dei concetti più noti di Bezos, che ha menzionato nella sua prima lettera di investitore nel 1997. Il quartier generale dell’azienda è anche chiamato l’edificio del primo giorno. L’idea in generale significa mantenere un’energia di crescita e innovazione alla pari.

jeff-bezos-donazione

Leggi anche: Amazon: Jeff Bezos guadagna $275 milioni al giorno ma i dipendenti sono alla fame

Cosa prevede il fondo

Il fondo dunque avrà due strutture operative: il Day 1 Families Fund, che aiuterà i senzatetto, e il Day 1 Academies Fund, che si propone di creare una “rete di nuovi asili nido di alto livello, ispirati al metodo Montessori e senza scopo di lucro nelle comunità a basso reddito”.   Con un paragone che potrebbe far storcere il naso, Bezos ha spiegato che, assieme alla moglie, “userà gli stessi principi che hanno guidato Amazon. Il più importante dei quali è un’autentica e intensa ossessione per i clienti”. In questo caso, “i bambini sono i clienti”. 

Leggi anche: Amazon: potrebbe presto valere 1 trilione come Apple

jeff-bezos-donazione

Bezos è stato bersaglio per le critiche sull’avidità delle multinazionali, per la mancanza di grandi donazioni. Il senatore Bernie Sanders ha deriso il trattamento da parte di Amazon dei suoi magazzinieri mentre Bezos ha accumulato un’enorme fortuna. Giovedì, dopo l’impegno di Bezos, molti si sono rivolti ai social media per criticare ciò che hanno visto come un dono minore rispetto alla sua ricchezza totale e hanno chiesto perché alcuni mesi fa Amazon ha combattuto contro una nuova tassa a Seattle che avrebbe raccolto denaro per aiutare il senza fissa dimora.

Anche Amazon quindi ha iniziato a intensificare le sue opere di beneficenza nella sua città natale di Seattle, dopo aver in genere evitato questo tipo di lavoro in passato. Ha lavorato con Mary’s Place, fornendo alla non-profit un rifugio per senzatetto permanente in uno degli edifici di Amazon. Nel 2013, ha anche avviato AmazonSmile, che dona una parte delle vendite al dettaglio in beneficenza.

Leggi anche: Alibaba e l’abbonamento 88Vip, il colosso cinese come Amazon Prime