Start Up & Imprese

Loreal: acquisisce ModiFace, startup della Silicon Valley

L’industria della bellezza si è a lungo affidata alla creazione di un senso di mistero, persino magico, attorno alle sue creme, polveri e pozioni. Ma ora ha qualcos’altro nella manica: alta tecnologia. Il gigante francese dei cosmetici L’Oreal ha aperto un “incubatore tecnologico” con due dozzine di persone a San Francisco e altrove alla ricerca di modi per utilizzare i big data e gli algoritmi per conquistare i cuori e le menti dei clienti. Il gruppo francese spera che i talenti della Silicon Valley possano aiutarlo a migliorare i suoi prodotti e a connettersi meglio con i clienti.

L’Oreal ha annunciato oggi di aver acquisito ModiFace , una società che ha contribuito alla creazione di molte app di bellezza con realtà aumentata, tra cui quelle di Sephora e Estée Lauder. Non ha rivelato termini finanziari, ma ora possiede i numerosi brevetti di Modiface che aiutano gli utenti a visualizzare trucco e acconciature su se stessi. La partnership ha senso nel fatto che Modiface ha già lavorato con L’Oreal più volte, incluso il lancio della sua app mobile Style My Hair, che consente agli utenti di provare diverse pettinature. Per quell’app, Modiface ha annotato manualmente 22.000 immagini facciali per creare l’esperienza.

loreal-app-modiface

Leggi anche: Apple: gli iPhone riceveranno aggiornamenti per sbloccare porte e auto

L’Oreal acquista ModiFace

 

Il gruppo francese di cosmetici L’Oreal ha annunciato oggi che sta acquistando ModiFace, azienda canadese di tecnologie per la bellezza, mentre cerca di lanciare più servizi digitali come i test di trucco virtuali. AR è diventata una parte importante dell’industria della bellezza. Meitu, una società con sede in Cina con un’applicazione per il trucco AR, vale miliardi di dollari. Molteplici marchi hanno lanciato strumenti AR, ed è facile immaginare che le app diventino utili quando i mirror intelligenti alla fine diventano una cosa. Anche quest’anno L’Oreal ha lanciato numerosi gadget, come un sensore UV per unghie al CES. Dato che molte di queste società di trucco si sono affidate a Modiface per lanciare le loro app AR, l’acquisizione dà a L’Oreal un importante vantaggio sui suoi concorrenti che ora dovranno trovare un’altra società che stia pensando alla bellezza di AR.

ModiFace è specializzata in realtà aumentata e intelligenza artificiale applicata all’industria della bellezza, un’area che L’Oreal e altri colleghi hanno sviluppato mentre crescono le vendite online e i clienti seguono sempre più le tendenze dei cosmetici sui social media. L’azienda con sede a Toronto impiega circa 70 ingegneri, ricercatori e scienziati che hanno presentato più di 200 pubblicazioni scientifiche e registrato oltre trenta brevetti, secondo una dichiarazione. “Con ModiFace abbiamo acquisito … lo stock di invenzioni che hanno già creato, ma più di quello, la capacità di guardare a reinventare l’esperienza di bellezza negli anni a venire”, ha dichiarato il chief digital officer di L’Oreal, Lubomira Rochet

Leggi anche: Lookout: nuova app di google che aiuterà i non vedenti

loreal-app-modiface

L’Oreal, la più grande azienda cosmetica del mondo

 

L’Oreal ha già lanciato articoli tecnologici come i pennelli sensoriali che ti spiegano come prendersi cura dei tuoi capelli o le app per i test virtuali. All’inizio di quest’anno, è stata sviluppata un’applicazione “Style My Hair” sviluppata con ModiFace che consente alle persone di vedere come apparirebbero con colori diversi. La tecnologia di ModiFace si estende anche a servizi come la diagnosi della pelle. L’Oreal ora spende il 38% del suo budget sui media nelle campagne digitali. Ha anche lanciato programmi per collaborare con start-up in città come Parigi, Londra e San Francisco.

L’interesse nell’usare AR per vedere cambiamenti fisici sul proprio volto in tempo reale è esploso nell’ultimo anno, con il software di ModiFace in arrivo sia su iOS che su Android. La tecnologia funziona in modo simile ai filtri di Snapchat, applicando uno strato di trucco direttamente sull’immagine del tuo viso sullo schermo e monitorando i movimenti della testa in tempo reale in modo da poter vedere il tuo rifacimento digitale da più angolazioni. L’Oreal, insieme ad altre società di cosmetici, è stato a lungo interessato all’applicazione dell’AR nei cosmetici pubblicitari se combinato con l’aumento delle vendite online e del social media marketing. Il Virtual Try-On Mirror di Mac  è un esempio della tecnologia utilizzata in questo modo. L’acquisizione di ModiFace da parte di L’Oreal è probabilmente un duro colpo per altri produttori che hanno già utilizzato la tecnologia ModiFace nelle proprie app e siti Web.

Leggi anche: App educative per bambini: è nata Marshmallow Games